Finalmente il campionato è ricominciato, anche se la normalità degli stadi pieni è ancora lontana. Il ritorno della Serie A porta però una fantastica conseguenza, ovvero il ritorno anche del Fantacalcio. Così, dopo le prime puntate introduttive delle settimane scorse, quest'oggi noi di FantAffari & FantAllenatore entriamo nel vivo della nostra annata, ricordando per altro l'entrata in funzione del nuovo algoritmo per il calcolo delle quotazioni. Tornando al campionato la prima giornata, ancora orfana di tre partite, ha raccontato di una Juventus rinfrescata dall'arrivo di Pirlo in panchina, di un Napoli voglioso di essere ancora protagonista, mentre la Roma ha registrato una falsa partenza per motivi burocratici dopo aver registrato uno scialbo 0-0 sul campo del Verona. Per l'Inter, protagonista molto attesa, bisognerà invece aspettare ancora qualche giorno. Ora però mettiamo come sempre da parte i risultati per gettarci nel nostro consueto approfondimento.

PORTIERI

Nessun rigore parato nelle partite fin qui disputate nella prima giornata; diversi invece i portieri rimasti imbattuti a partire dallo juventino Szczesny (17), per finire con il veronese Silvestri (12). Come l'anno scorso gli scaligeri hanno dimostrato una grande attenzione in fase di non possesso, garantendo una discreta copertura al proprio estremo difensore. Non appare dunque un caso che l'ex Leeds sia uno dei tre portieri che hanno aumentato il proprio valore dopo i primi novanta minuti, assieme ad Ospina (9) e Dragowski (13). Vi consigliamo poi di fare attenzione alle scelte di Gattuso, acquistare ora il portiere spagnolo senza mettersi in casa anche Meret (8) appare ancora una scelta rischiosa, meglio aspettare l'evolversi della situazione almeno fino alla prima sosta. Chi non può certamente dire di aver iniziato con il piede giusto è il crotonese Cordaz (5) che, dopo le quattro reti subite, ha visto subito scendere il proprio valore.

DIFENSORI

In attesa dei tre recuperi sono stati solamente due i difensori a trovare la via del gol nella prima giornata: il genoano Zappacosta (7) e lo juventino Bonucci (14), mentre Hernandez (21), grande protagonista della scorsa annata, si è accontentato di un assist. Tra questi tre vogliamo focalizzare l'attenzione sull'esterno del Grifone: negli ultimi anni la sua carriera è apparsa in lieve declino anche per via dei numerosi infortuni subiti di cui due che l'hanno costretto a saltare praticamente l'intera scorsa stagione, ma ora a Genova potrebbe ritrovare entusiasmo e tornare ad essere quell'elemento di spicco che tutti avevamo apprezzato quando indossava la maglia del Torino. Il suo costo non è eccessivo, ma se le sue prestazioni dovessero confermarsi di livello farà molto presto a salire, acquistarlo ora potrebbe essere dunque la mossa giusta per la vostra retroguardia. Per il capitolo scommesse fate attenzione a Frabotta (2) schierato a sorpresa da Pirlo nella prima giornata e per cui il tecnico bianconero ha espresso parole di stima.

CENTROCAMPISTI

Non poteva esserci esordio migliore per Kulusevski (27) con la maglia della Juventus. Il centrocampista offensivo svedese è stato schierato in attacco e ha ripagato la scelta del tecnico bianconero con la rete che ha sbloccato la partita contro la Sampdoria. Hanno esultato anche i possessori di Castrovilli (16) e Bourabia (8), il viola ha bagnato la sua prima con la maglia che fu di Baggio ed Antognoni con il gol-vittoria, mentre il marocchino si è reso protagonista di una perla balistica su punizione che è valsa il pareggio del Sassuolo con il Cagliari. Attenzione poi alla new entry del listone Arturo Vidal (19), il cileno è ufficialmente un giocatore dell'Inter dove ritroverà Antonio Conte, inutile ricordare quale fu il rendimento dell'ex Barcellona sotto la guida dello stesso tecnico ai tempi della Juventus. Cerchiare il suo nome in rosso, visto anche il prezzo non elevatissimo, è doveroso. Infine un nome su cui suggeriamo di fare attenzione è quello di Melegoni (1), sbarcato al Genoa nelle ultime ore di mercato, giovane che ha già fatto il suo esordio in Serie A anni fa e che ora ha voglia di dimostrare quello che vale.

ATTACCANTI

Re Zlatan Ibrahimovic (37) quest'anno è partito subito alla grandissima, mettendo immediatamente in chiaro la sua voglia di dimostrare di essere ancora il migliore a trentanove anni suonati. La concorrenza per lo svedese si preannuncia però durissima a partire da quel Cristiano Ronaldo (48) mai sazio di record e vittorie e che, soprattutto, ritroverà il suo amico Alvaro Morata (24) con cui ha già vinto moltissimo al Real Madrid. Tra i giocatori in gol nella prima giornata non va poi dimenticato Mertens (26), ancora elemento fondamentale per il nuovo Napoli di Gattuso, nonostante l'arrivo di Osimhen (24). Tra gli attaccanti meno quotati attenzione a Marko Pjaca (5), subito in gol con la maglia del Genoa, il croato ha un triste e lungo rapporto con gli infortuni ma la classe certamente non gli manca, chissà che quest'anno la fortuna non gli sorrida e decida di donargli un po' di continuità quanto meno dal punto di vista fisico.