SHARE
20SET

PARMA-NAPOLI 11:19


Nei ducali c'è da ovviare all'assenza per squalifica di Kurtic, inoltre è fermo ai box Scozzarella. A centrocampo dunque chance per Grassi con Brugman e Hernani. Fuori dai convocati Gervinho alle prese con un affaticamento muscolare, pronto Cornelius a far coppia davanti con Inglese. Infine una fascite plantare condiziona Gagliolo che è fermo ai box, spazio per Pezzella sulla sinistra di difesa. Mister Liverani in conferenza: "Karamoh è un giocatore come gli altri, devo fare valutazioni se può partire o meno titolare. Tutti i nostri attaccanti possono coesistere; Inglese svaria molto più di Cornelius. Kucka può fare il trequartista, ma dovrà essere bravo tutto il centrocampo a muoversi di reparto".  

Nei partenopei Mister Gattuso dovrebbe schierare il 4-3-3: dunque Mertens al centro dell'attacco supportato da Lozano e Insigne, dalla panchina Osimhen e Politano. In regia Demme coadiuvato da Ruiz e Zielinski. In difesa Hysaj preferito a Mario Rui, reduce da una contusione alla gamba. Tra i pali Ospina ha vinto il ballottaggio con Meret.
 

MILAN-BOLOGNA 09:57


Problemi nella difesa rossonera per l'assenza di Romagnoli alle prese con un fastidio muscolare al polpaccio, inoltre Conti non è al meglio dopo l'operazione al menisco; mister Pioli dovrebbe schierare Gabbia al centro mentre Calabria sulla destra. In cabina di regia Bennacer resta in pole sul nuovo arrivato Tonali, sulla destra offensiva Castillejo resta insidiato da Saelemaekers e Diaz. Recuperato pienamente Ibrahimovic, guiderà l'attacco sostenuto da Calhanoglu e Rebic. 

Rossoblu, dal canto loro, orfani di Medel squalificato, tra l'altro il cileno è fermo ai box per un guaio muscolare. In mezzo al campo potrebbe toccare allora a Schouten rimpiazzarlo, ma vive le alternative Svanberg e Poli per affiancare Dominguez. Al centro della retroguardia Tomiyasu, dovrebbe agire poi sulla destra De Silvestri. In attacco Barrow, si giocano una maglia dall'inizio poi Sansone e Palacio.

JUVENTUS-SAMPDORIA 09:57


In casa bianconera monitorate le condizioni di Dybala, ancora in recupero da un problema muscolare e non a disposizione domenica sera. Senza l'argentino, mister Pirlo potrebbe schierare un attacco a due punte con Kulusevski in coppia con Cristiano Ronaldo. In tal caso solo panchina per Douglas Costa, mentre nella difesa a tre troverebbe posto Danilo ai lati di Bonucci e Chiellini. A centrocampo Ramsey può essere preferito inizialmente ad Arthur. Le fasce saranno occupate da Cuadrado e Pellegrini, fuori causa Alex Sandro vittima di una lesione muscolare alla coscia destra che dovrebbe tenerlo ai box per un mese. 
Pirlo in conferenza: "Sapevamo degli infortuni di Dybala e de Ligt, stanno recuperando piano piano, soprattutto il primo. Ieri abbiamo dovuto fare a meno di Alex Sandro, abbiamo svariate possibilità per sostituirlo. Stiamo aspettando tutti il centravanti titolare. Suarez? Difficile che possa essere lui. Arthur deve avere un po' più di tempo per conoscere il tipo di allenamento e questo campionato". 

Nell'attacco blucerchiato sale la candidatura di Bonazzoli per far coppia dal 1' minuto all'Allianz Stadium con Quagliarella, OUT Gabbiadini che si limita ad un lavoro personalizzato a Bogliasco per una infiammazione muscolare. Mister Ranieri deve sciogliere poi due dubbi di formazione: il primo in difesa tra Tonelli e Colley, il secondo sulla fascia destra di centrocampo tra Ramirez e Depaoli; in mezzo al campo dovrebbe esserci Ekdal, ma lo svedese non è al top della condizione ed in preallarme rimane Vieira.
Il tecnico del Doria in conferenza: "Pirlo? Quando si cambia guida tecnica ci vuole sempre un po’ di tempo per capire le nuove idee tattiche. A Pirlo faccio un grosso in bocca al lupo". 

SASSUOLO-CAGLIARI 09:57


Attacco neroverde che può contare sul recuperato Berardi, superato il fastidio al polpaccio; l'esterno offensivo può partire titolare sulla destra per sostenere, assieme a Djuricic e Haraslin, la punta Caputo. In mezzo al campo stringerà i denti Locatelli, dopo qualche noia fisica lamentata ad inizio settimana. In difesa ballottaggio al centro Marlon-Chiriches, a destra dovrebbe spuntarla Toljan su Muldur. Indisponibili Magnanelli e Boga. Mister De Zerbi in conferenza: "Ci sarà qualche infortunato come Magnanelli, Boga non c'è, Peluso è squalificato. Locatelli invece sta bene e gioca"
 

Nel tridente della compagine sarda, invece, mister Di Francesco potrebbe far esordire dal 1' Sottil ai lati di Simeone e Joao Pedro, pronto poi Pavoletti a subentrare dalla panchina. In regia Marin, ai suoi lati Nandez e Rog. In difesa potrebbe toccare a Walukiewicz rimpiazzare l'indisponibile Ceppitelli causa COVID. Leggermente affaticato Klavan, ma dovrebbe stringere i denti e piazzarsi al centro della retroguardia. Ai box inoltre Pereiro e Cerri, non figurano poi tra i convocati Bradaric e Despodov. Mister Di Francesco in conferenza: "Pavoletti è un pochino indietro nella preparazione, mentre Simeone è pronto. Al momento, o gioca l'uno o gioca l'altro; però, a partita in corso chissà...".

GENOA-CROTONE 09:57


Nel Grifone mister Maran ha convocato anche gli ultimi arrivati Goldaniga, Badelj, Melegoni e Zajc, pronti a giocare inoltre Pjaca e Zappacosta. Invece, si sono fermati Criscito e Sturaro, che non sono utilizzabili in questo primo turno di campionato. Il tecnico dovrebbe da subito schierare titolare Zajc sulla trequarti a supporto dell'unica punta Pandev in caso di modulo 3-5-1-1. Con le cessioni di Pinamonti all'Inter e di Favilli volato a Verona, è rimasto a disposizione il solo Destro in attacco oltre al macedone. Sulla fascia destra Ghiglione, mentre a sinistra Ankersen è in lotta con Zappacosta per una maglia da titolare. Al centro della difesa Zapata rimpiazzerà lo squalificato Masiello; assente anche Cassata fermato per un turno dal Giudice Sportivo. In regia potrebbe esordire Badelj dal 1' in rossoblu. Maran in conferenza: "Zappacosta e Pjaca arrivano da un percorso diverso rispetto a Czyborra. Mi prenderò qualche momento per parlare con loro e capire se utilizzarli dall'inizio o a gara in corso". 

Nelle fila dei calabresi problemi fisici per Benali, Cuomo e Gigliotti, che salteranno la trasferta in Liguria. Mister Stroppa a centrocampo darà spazio a Zanellato, poi vivo il ballottaggio Crociato-Eduardo per un posto. Sulle corsie esterne Rispoli e Molina potrebbero partire dall'inizio, ma pronti a dar manforte restano Mazzotta e Mustacchio. Davanti Messias con Simy, dalla panchina Rivière. Difesa diretta da Marrone. Il tecnico degli squali in conferenza: "Mi tengo l'ultimo giorno per la formazione, ci saranno degli assenti, ma l'idea di gioco è quella. E' stato penalizzante non aver potuto giocare amichevoli ne abbiamo fatto solo una martedì".