14MAG

UDINESE-SPEZIA 11:42


Nel quartier generale bianconero resta monitorato Beto che è in ripresa da un infortunio muscolare, ma darà ancora forfait al pari dell'altro infortunato Success. Mister Cioffi in attacco potrebbe concedere spazio dall'inizio a Pussetto in coppia con Deulofeu, pronto poi a subentrare Nestorovski. In mediana duello Makengo-Arslan per affiancare Walace e Pereyra. Fasce occupate da Molina e Udogie. Squalificato Becao, in difesa spazio a Nuytinck con Pablo Marì e Perez. Tra i pali Silvestri.


Negli aquilotti è squalificato Bastoni, mister Thiago Motta potrebbe tornare alla difesa a 4 con Erlic e Nikolaou in mezzo poi terzini Amian e Reca dinanzi la porta di Provedel. In mediana Maggiore e Kiwior. Avanti Manaj sostenuto da Gyasi, Agudelo e Verde, ma rimane viva la candidatura anche di Kovalenko per un posto sulla trequarti. Se invece Thiago Motta volesse schierare la difesa a 3, troverebbe posto nell'11 iniziale Ferrer a svantaggio di Agudelo.


JUVENTUS-LAZIO 11:39


Nei bianconeri fermo Danilo vittima di noie muscolari in Coppa Italia, pronto De Sciglio a presidiare la fascia destra di difesa mentre a sinistra dovrebbe vincere Pellegrini il ballottaggio con Alex Sandro. Al centro della retroguardia spazio a Chiellini, all'ultima presenza all'Allianz Stadium con la maglia della Vecchia Signora. In mediana riecco Zakaria dall'inizio, è poi convocabile il ristabilito Locatelli. Avanti Cuadrado, Dybala e Morata a sostegno della punta Vlahovic.


In casa biancoceleste resta monitorato quotidianamente Ciro Immobile, che lamenta una caviglia in disordine ma proverà a stringere i denti accompagnato in avanti da Zaccagni e Felipe Anderson. Apparso recuperabile Pedro, smaltito un fastidio muscolare al polpaccio In mediana Leiva e Cataldi si giocano il posto in regia, poi certo del posto Milinkovic Savic mentre Luis Alberto resta insidiato da Basic. Al centro della retroguardia Patric e Acerbi, terzini agiranno Lazzari e Marusic. In porta Strakosha.


BOLOGNA-SASSUOLO 11:32


Nei rossoblu si rinnova il ballottaggio Orsolini-Barrow in attacco per far coppia con Arnautovic, anche se rimane viva l'opzione tridente vista a Venezia a gara in corso. Tuttavia mister Mihajlovic potrebbe ancora schierare un centrocampo folto con Svanberg e Soriano ai lati di Schouten, poi sulle fasce impiegare De Silvestri e Hickey. Dietro Theate rischia sul pressing di Bonifazi per completare il reparto con Medel e Soumaoro. In porta Skorupski. Primi passi in gruppo da mercoledì per Dijks. 
Mister Mihajlovic in conferenza: "La cosa che mi rode di più di Venezia è stato l'atteggiamento sbagliato. Pensiamo però a domani, è un derby".


Nei neroverdi mister Dionisi dovrebbe tornare a schierare Traorè nell'11 titolare, così da dar manforte agli avanti Scamacca, Raspadori e Berardi. Diga mediana composta da Frattesi e Maxime Lopez, verso la panchina invece Matheus Henrique. Dietro Ayhan in ballottaggio serrato con Chiriches per una maglia al centro con Ferrari. Terzini agiranno Muldur e Rogerio, è infatti squalificato Kyriakopoulos. In porta Consigli.  


NAPOLI-GENOA 11:19


Azzurri guidati da capitan Insigne, alla sua ultima in campionato al 'Maradona' prima di approdare in Canada. Il 24 agirà sulla sinistra offensiva, mentre a destra Lozano resta tallonato da Politano per una maglia dal 1'. Punta centrale Osimhen, alle sue spalle ancora Mertens preferito a Zielinski. In mediana Anguissa e Lobotka si contendono il posto accanto a Ruiz. Solita linea a quattro dietro con Di Lorenzo e Rui sulle fasce, poi Rrahmani e Koulibaly in mezzo. Tra i pali Ospina. 
Mister Spalletti in conferenza: "Tra i tanti motivi che mi hanno spinto ad accettare Napoli c'è anche il poter lavorare con Insigne, anche solo per un anno è motivo di orgoglio e lo ringrazio per la professionalità e la disponibilità nei miei confronti e dei compagni, è stato un riferimento importante". 


Nella difesa del Grifone ci sarà Criscito dal 1' sulla sinistra, poi al centro Bani resta in ballottaggio col messicano Vasquez per affiancare Ostigard dinanzi la porta di Sirigu. In mediana Galdames e Badelj, non al meglio infatti Sturaro per una tendinite. Avanti possibile novità Yeboah a discapito di Destro dall'inizio con alle spalle Amiri, Melegoni e Portanova preferiti nel caso alla concorrenza di Ekuban e Gudmundsson.


SAMPDORIA-FIORENTINA 09:22


Nel Doria mister Giampaolo è orfano di Sensi, frenato da una piccola lesione muscolare alla coscia; si candida Quagliarella avanti per far coppia con Caputo sostenuti sulla trequarti da Sabiri, ma non perde quota l'opzione Vieira che andrebbe a infoltire la mediana composta da Thorsby, Rincon (in pole su Ekdal che stringerà i denti malgrado la fascite plantare) e Candreva. In difesa Augello sulla sinistra potrebbe vincere il duello con Murru, al centro confermato Ferrari a svantaggio di Yoshida. In porta Audero. 


Nella Viola in lento recupero Odriozola, ma probabile che mister Italiano rinnovi la fiducia a Venuti sulla destra di difesa. Al centro della retroguardia Igor e Milenkovic, a sinistra si piazzerà Biraghi mentre tra i pali ci sarà Terracciano. Squalificato Amrabat, chiavi della regia che tornano a Torreira coadiuvato da Bonaventura e Duncan (più di Maleh dall'inizio). Nel tridente Gonzalez e Ikonè ai lati di Cabral, ma il francese resta insidiato da Saponara. Ai box Sottil e Castrovilli.


CAGLIARI-INTER 09:22


Nei sardi cerca una maglia da titolare Marin in mezzo al campo, mister Agostini potrebbe restituirgliela dal 1' con ai lati Rog e Grassi. Sulla fascia destra ancora Bellanova, sulla sinistra Lykogiannis in pole su Dalbert. Avanti Pavoletti in leggero vantaggio nel ballottaggio con Keità e Pereiro per affiancare Joao Pedro. In difesa Ceppitelli potrebbe essere nuovamente preferito a Goldaniga per completare il reparto con Lovato e Altare, ma il difensore resta in ballottaggio con Baselli che, schierandosi sulla trequarti, consentirebbe al tecnico il cambio di modulo (dal 3-5-2 al 4-3-1-2). In porta Cragno. 


Nei nerazzurri ci sarà Dzeko in attacco dall'inizio con al fianco Lautaro Martinez, infatti Correa e Sanchez sembrano destinati a partire ancora dalla panchina. In mediana Brozovic coadiuvato da Barella e Calhanoglu. Fasce presidiate da Dumfries e Perisic, ma pronti a subentrare restano Darmian e Gosens. Difesa diretta da De Vrij, nella quale potrebbe esserci il rientro dal 1' del recuperato Bastoni. In porta Handanovic.


MILAN-ATALANTA 09:22


Nei rossoneri mister Pioli potrebbe rilanciare Bennacer dall'inizio in mediana con Tonali, facendo slittare Kessiè (preferito a Diaz e Krunic) sulla trequarti alle spalle della punta Giroud che sarà ancora preferito inizialmente a Zlatan Ibrahimovic. Esterni offensivi Messias e Leao, pronti a subentrare Rebic e Saelemaekers. In difesa Tomori e Kalulu al centro, poi sulle fasce si sistemeranno Calabria e Theo Hernandez. In porta Maignan. 


Nella Dea sono apparsi recuperati Scalvini e Zapata, in gruppo anche Palomino dopo qualche noia muscolare lamentata nei giorni scorsi. Il difensore argentino dovrebbe completare il terzetto arretrato con Demiral e Djimsiti dinanzi i pali di Musso. L'attaccante colombiano invece potrebbe ritrovare posto dal 1' in coppia con Muriel, sostenuti poi da Pasalic oppure restano vive le opzioni Malinovskyi e Koopmeiners. In mediana De Roon e Freuler, fasce occupate da Zappacosta e Hateboer (che può stavolta vincere il duello con Maehle). Ai box Pezzella e Toloi.


ROMA-VENEZIA 09:22


Giallorossi privi dello squalificato Mancini e dell'infortunato Mkhitaryan. Mister Mourinho in difesa darà spazio a Kumbulla per completare il terzetto con Smalling e Ibanez. Tra i pali Rui Patricio. In mediana Oliveira in pole su Veretout, sulla fascia sinistra resta ancora favorito Zalewski sulla concorrenza di Vina ed El Shaarawy. In attacco Zaniolo in coppia con Abraham sostenuti dal trequartista Pellegrini, ma il 22 resta insidiato da Shomurodov per una maglia da titolare. 


Nei lagunari dubbio Ceccaroni, operato martedì allo scafoide del polso sinistro e mister Soncin potrebbe risparmiarlo dall'inizio a Roma a favore del rientrante Ampadu che ha scontato la squalifica e potrebbe guidare la difesa completata da Svoboda e Caldara. Corsie esterne presidiate da Mateju e Haps, in mezzo al campo Vacca (in pole su Crnigoj) con Cuisance. Il tecnico potrebbe tornare al tridente con Aramu e Johnsen dal 1' minuto a sostegno della punta Henry. 
I convocati: Lazar, Maenpaa, Bertinato, Ullmann, Caldara, Ebuehi, Svoboda, Ampadu, Mateju, Ceccaroni, Haps, Remy, Tessmann, Crnigoj, Kiyine, Cuisance, Fiordilino, Busio, Aramu, Peretz, Vacca, Johnsen, Okereke, Nsame, Nani, Henry.


VERONA-TORINO 09:22


Negli scaligeri mister Tudor dovrebbe schierare dall'inizio Casale, seppur non abbia brillato contro il Milan, in difesa con Ceccherini e Gunter dinanzi i pali di Montipò. Sulla fascia sinistra Lazovic, invece a destra occasione per Depaoli complice l'assenza per squalifica di Faraoni. In mezzo al campo Tameze e Ilic, dalla panchina Veloso. Avanti Simeone sostenuto da Caprari e Lasagna (più di Bessa), infatti non ci sarà Barak per un problema al piede. 

Nei granata riecco Lukic in mezzo al campo affiancato da Ricci, che può vincere il ballottaggio con Mandragora. Corsie esterne occupate da Aina e Vojvoda, è squalificato Singo. Avanti Belotti sarà sostenuto da Brekalo e Praet, preferito a Seck. In difesa mancherà Bremer per un problema alla caviglia, chance per Zima al centro del terzetto con ai lati Izzo e Rodriguez. Indisponibile Buongiorno per un guaio muscolare. Tra i pali può essere confermato Berisha. 
Mister Juric in conferenza: "Pellegri ha avuto un problema l'altro giorno, dobbiamo vedere come sta. Dietro manca Buongiorno e non c'è Singo. Bremer non ci sarà, al suo posto Zima".


EMPOLI-SALERNITANA 09:22


Nelle fila dei toscani torna arruolabile Bandinelli per la mediana, che verrà completata da Asllani e Zurkowski. Spazio per Bajrami e Henderson per sostenere la punta Pinamonti, non al meglio invece Di Francesco alle prese con un fastidio alla caviglia. In difesa Romagnoli e Luperto al centro, terzini si sistemeranno Stojanovic a destra e Parisi (più di Cacace) sulla sinistra. In porta Vicario.

Nei granata pesano le assenze per squalifica di Bohinen e Ribery, inoltre fuori dai convocati Ranieri e Mousset; mister Nicola valuta le soluzioni in campo. Diga mediana composta da Ederson e Lassana Coulibaly, corsie esterne poi presidiate da Mazzocchi e Ruggeri (favorito su Zortea). Ipotesi doppio trequartista con Bonazzoli e Verdi alle spalle della punta Djuric, ma resta valida l'alternativa Kastanos per infoltire il centrocampo. Confermato il terzetto arretrato (Gyomber-Radovanovic-Fazio) dinanzi i pali difesi da Sepe. 
Mister Nicola in conferenza: "Uno tra Bonazzoli e Verdi? Potrebbero giocare entrambi. Sepe e Djuric stanno bene". 
I convocati: Russo, Fiorillo, Belec, Sepe, Ruggeri, Zortea, Radovanovic, Gagliolo, Dragusin, Gyomber, Fazio, Mazzocchi, Kastanos, Obi, Ederson D.S., Verdi, Perotti, Coulibaly L., Capezzi, Coulibaly M., Di Tacchio, Djuric, Bonazzoli, Mikael.