SHARE

Fantacalcio - ULTIME dai CAMPI: OUT CR7 e Zapata, rischiano Verdi e Mertens! OK Ribery, dubbio Mancosu



22NOV

TORINO-INTER

| 17:45

Nei granata le buone notizie arrivano da Zaza e Baselli, tornati in questa sosta a lavorare in gruppo. L'attaccante, al pari di Verdi, contende una maglia a Berenguer (favorito) per affiancare Belotti. Il centrocampista si gioca il posto, al fianco di Rincon e Meitè, con Lukic. Sulla fascia destra cerca conferma Aina, ma resta insidiato da De Silvestri. Lavoro atletico per Bonifazi e terapie per Iago Falque, non convocati al pari di Millico e degli altri infortunati Lyanco e Laxalt. Nelle fila dei nerazzurri mister Conte non rischierà ancora Asamoah, rientrato da Barcellona dopo un controllo al ginocchio, così come Sensi e Gagliardini che restano indisponibili. In difesa potrebbe rivedersi Godin, ma resta viva la concorrenza di Bastoni e del ristabilito D'Ambrosio. Non desta preoccupazione De Vrij, non sceso in campo con l'Olanda sabato per un problema di condizione. In attacco a Torino ancora il tandem Lautaro Martinez-Lukaku, mentre in mediana spazio per Vecino ai lati di Brozovic e Barella.


ATALANTA-JUVENTUS

| 16:59

Nella Dea apparsi recuperati sia Zapata, dall'infortunio muscolare lamentato a metà ottobre, che Freuler, che ha saltato gli impegni con la Nazionale svizzera a causa di un lieve affaticamento muscolare. Il centrocampista dovrebbe partire titolare, mentre il colombiano è stato nuovamente escluso dai convocati. In attacco Muriel, seppur rientrato acciaccato dalle gare con la sua Nazionale. Sulla trequarti spazio per Pasalic, complici le assenze per squalifica di Malinovskyi e Ilicic. Nei bianconeri mister Sarri deve rinunciare a Cristiano Ronaldo, che ieri si è limitato alla Continassa ad un lavoro personalizzato e non è partito per Bergamo. Davanti tandem Higuain-Dybala. Sulla trequarti è vivo il ballottaggio tra Ramsey e Bernardeschi, pronto a subentrare Douglas Costa. E' recuperato Matuidi da una forte contusione al costato rimediata contro il Milan, può farcela anche il bosniaco Pjanic, che contro l'Italia si era fermato per un lieve problema muscolare. Non convocato, invece, il brasiliano Alex Sandro per noie muscolari lamentate in Nazionale, al pari di Rabiot. Pronto De Sciglio a trovare posto sulla sinistra di difesa. Rischio turnover per Cuadrado, scalpita Danilo per presidiare la fascia destra.


LECCE-CAGLIARI

| 16:48

Nelle fila dei salentini mister Liverani deve fare i conti con l'infortunio occorso a Falco (distrazione collaterale mediale ginocchio), apprensione anche attorno alle condizioni di Mancosu, Meccariello, Majer e Babacar che anche venerdì hanno lavorato in disparte. Il tecnico potrebbe lanciare Rispoli in difesa, Tabanelli a centrocampo e La Mantia in attacco, mentre per la trequarti si cercherà di recuperare in extremis il numero 8. Difesa diretta da Lucioni e Rossettini, mentre in regia dovrebbe sistemarsi Tachtsidis. Ristabilito anche Farias. Nei rossoblu Nandez e Pellegrini tornati ad allenarsi in gruppo: entrambi proveranno ad essere in campo dall'inizio domenica sera al Via del Mare, ma mister Maran tiene in preallarme rispettivamente Ionita e Lykogiannis. Prosegue nel lavoro personalizzato Ceppitelli, al centro della retroguardia Klavan e Pisacane che stringerà i denti dopo un lieve affaticamento accusato mercoledì. In attacco confermatissimi Joao Pedro e Simeone. Indisponibile Birsa per la frattura ad una mano.


BOLOGNA-PARMA

| 16:25

Nei felsinei da segnalare il rientro in gruppo di Tomiyasu, che ha forzato il recupero dall'infortunio per rimpiazzare, assieme a Denswil, gli squalificati Bani e Danilo al centro della difesa. Monitorato a Casteldebole un acciaccato Soriano, che difficilmente riuscirà a mettersi a disposizione di mister Mihajlovic per tempo; si candida Svanberg per farne le veci alle spalle della punta Palacio. In mezzo al campo Dzemaili con Medel, dalla panchina Poli. Ai box Santander, Destro e Dijks. Nei ducali è recuperato Bruno Alves, può tornare a dirigere la difesa nel derby del Dall'Ara. Squalificato Hernani, a centrocampo sia Barillà che Brugman per completare il reparto con Kucka e Scozzarella. In attacco occasione per Sprocati con Kulusevski a sostegno. Oltre Inglese e Karamoh, è OUT anche Cornelius che con la nazionale danese si è fermato per un guaio muscolare. Infine lo staff medico al lavoro per restituire in extremis Gervinho, frenato da una lesione di primo grado al muscolo semimembranoso di sinistra, a mister D'Aversa, ma le chances di impiego dell'ivoriano appaiono minime.


MILAN-NAPOLI

| 16:14

Nei rossoneri sono squalificati Bennacer e Calhanoglu, mister Pioli dovrebbe allora schierare Biglia in cabina di regia e Bonaventura (in pole su Rebic) a completare il tridente con Suso e Piatek. In difesa si rinnova il duello sulla destra tra Conti (favorito) e Calabria, mentre al centro potrebbe rivedersi Musacchio tornato da mercoledì ad allenarsi in gruppo. A centrocampo dovrebbero spuntarla Paquetà, di rientro giovedì dagli impegni con la Nazionale verdeoro, e Krunic a svantaggio di Kessiè. A Castelvolturno lavoro da giovedì a pieno regime col gruppo per Allan, è recuperato anche Manolas che mister Ancelotti potrebbe tornare a schierare al centro della retroguardia azzurra. Il brasiliano potrebbe essere rilanciato in mezzo al campo; provato poi in allenamento Elmas sulla destra e Fabian Ruiz sulla sinistra. Sale, infatti, l'ipotesi di una esclusione iniziale per Callejon ed anche per Mertens: in attacco Insigne con Lozano, mentre è fermo ai box Milik (lesione ai muscoli addominali). In difesa Hysaj a sinistra, non figurano tra i convocati Mario Rui e Ghoulam.


SPAL-GENOA

| 15:50

Problemi nella difesa spallina per mister Semplici: squalificati Tomovic e Cionek, pronti Igor e Felipe a completare il terzetto con il recuperato Vicari. Non al meglio Strefezza, sulla destra potrebbe rivedersi Sala dall'inizio. Recuperato Di Francesco che potrebbe tornare in attacco a far coppia con Petagna; quest'ultimo stringerà i denti dopo l'influenza che lo ha fermato durante la sosta e dovrebbe tornare titolare dopo la panchina di Udine. Nel Grifone infortunio occorso a Kouamè al ginocchio con la Costa d'Avorio nella Coppa d'Africa U23. Mister Thiago Motta in attacco dovrebbe confermare Pinamonti con a supporto Pandev e Agudelo. A centrocampo Cassata con Schone e Lerager, panchina per Radovanovic. Sulla fascia sinistra di difesa potrebbe rivedersi Criscito, scalpita Ghiglione a destra che deve vincere la concorrenza di Ankersen.


SAMPDORIA-UDINESE

| 15:42

Nel Doria da segnalare l'infortunio muscolare di cui è rimasto vittima Bonazzoli, è duello Caprari-Gabbiadini per un posto in attacco al fianco di Quagliarella. Mister Ranieri potrebbe continuare con il 4-4-2: binario di destra composto da Depaoli e Rigoni, a svantaggio di Ramirez il cui impiego consentirebbe il passaggio al 4-3-1-2. Lungo stop per Bereszynski, vittima di un infortunio al ginocchio in Nazionale. A centrocampo Vieira in lotta con Bertolacci per una maglia, mentre al centro della difesa dovrebbe spuntarla ancora Ferrari su Murillo. Nei friulani c'è da ovviare alle squalifiche di Okaka e Becao: mister Gotti in attacco potrebbe schierare Lasagna con Nestorovski, in alternativa uno solo dei due con De Paul a supporto e l'inserimento di Walace (o Fofana) in mediana. Nel terzetto di difesa duello Nuytinck-De Maio per completare il reparto con Troost-Ekong e Samir. Sulla fascia sinistra in forte dubbio la presenza di Sema alle prese con un affaticamento muscolare, il tecnico può scegliere tra le alternative Opoku e Ter Avest per rimpiazzare il calciatore svedese di origine congolese.


SASSUOLO-LAZIO

| 15:38

In casa neroverde sono recuperati Ferrari e Mazzitelli, arruolabili contro la Lazio. Lavoro a parte ancora, invece, per Chiriches, sono fermi sia Berardi (guaio muscolare) che Defrel (problema alla caviglia). In attacco dovrebbe esserci Djuricic ai lati di Caputo e Boga. A centrocampo rientra a disposizione Obiang, scontata la squalifica, ma potrebbe essergli preferito Magnanelli in cabina di regia; reclama posto poi Duncan dopo le ultime esclusioni. Sulle fasce di difesa pronti Toljan e Kyriakopoulos. Assente Traorè, impegnato venerdì con la Costa d'Avorio nella finale della Coppa d'Africa U23. Tra i biancocelesti è tornato ad allenarsi in gruppo Radu, risolto il problema muscolare che lo ha tenuto fuori contro il Lecce; il rumeno pronto a riprendere posto in difesa al fianco di Acerbi e Luiz Felipe (in ballottaggio con Patric e Bastos). In gruppo anche Luis Alberto, mentre si attendono aggiornamenti sulle condizioni di Marusic. In regia non dovrebbe mancare Leiva, che ha sfruttato la sosta per risolvere qualche acciacco. In attacco Immobile con Correa; infatti l'attaccante italiano non preoccupa, malgrado una botta alla caviglia rimediata in Nazionale contro l'Armenia.


ROMA-BRESCIA

| 15:20

A Trigoria riaggregati al gruppo Pellegrini, Mkhitaryan e Spinazzola: il primo può spuntarla su Pastore che venerdì si è limitato ad un lavoro personalizzato. L'armeno, invece, al pari di Under, insidia Kluivert sulla sinistra offensiva. Sulla destra di difesa può spuntarla Spinazzola, nel caso a svantaggio di Florenzi e Santon. Stringerà i denti Mancini dopo il lieve affaticamento lamentato in Nazionale, pronto a prender posto in mezzo al campo al fianco di Veretout. Nelle Rondinelle mister Grosso ha provato il 4-4-2 in allenamento in vista della gara dell'Olimpico. Il tecnico deve fare i conti con l'assenza per squalifica di Mateju, spazio a sinistra per Martella. In difesa Magnani in lotta con il ristabilito Chancellor per affiancare Cistana al centro. In attacco rischia l'esclusione Balotelli, dopo aver lasciato anzitempo l'alleamento di giovedì; il tecnico potrebbe schierare il tandem Torregrossa-Donnarumma. Convocabile Matri, scontato il turno di squalifica.


VERONA-FIORENTINA

| 11:25

A Peschiera del Garda lo staff medico degli scaligeri monitora Veloso e Kumbulla: entrambi a rischio per il match contro la Viola. Per il portoghese da risolvere una lesione muscolare al polpaccio, pronto Pessina a farne le veci in mediana al fianco di Amrabat. L'albanese, invece, frenato da un guaio muscolare alla coscia destra, mister Juric dovrebbe rimpiazzarlo con Dawidowicz (o Empereur) nel terzetto arretrato. Davanti salgono le quotazioni di Di Carmine, è lotta con Salcedo per il ruolo di prima punta. Emergenza nella mediana dei gigliati per le squalifiche di Castrovilli e Pulgar; pronti Benassi e Zurkowski per farne le veci dal 1' al Bentegodi. In alternativa al polacco, però, mister Montella potrebbe pensare al 3-4-3 con l'inserimento di Vlahovic in attacco al fianco di Chiesa e del rientrante Ribery. Il francese, infatti, torna convocabile dopo i tre turni di stop, ma viene monitorato dallo staff medico viola per una sindrome influenzale che lo ha colpito nella giornata di mercoledì.