SHARE
3LUG

INTER-BOLOGNA 19:15


Nell'11 titolare nerazzurro si rivedranno Lukaku in attacco, Eriksen sulla trequarti e Candreva sulla destra, complice un infortunio muscolare di cui è rimasto vittima Moses. Rischio turnover per Lautaro Martinez, scalpita infatti Sanchez dopo la buona prova col Brescia. Prova il recupero Brozovic per la regia, ma si tiene pronto ancora Gagliardini a farne le veci. Squalificato Skriniar, ballottaggio Godin-D'Ambrosio (favorito) per rimpiazzare lo slovacco. 

Mister Mihajlovic pronto a rilanciare Sansone sulla sinistra offensiva rossoblu, può scivolare in panchina Palacio e, nel caso, conferma per Barrow dall'inizio davanti. Rischio turnover per Dijks in difesa, cerca posto Krejci. Indisponibili Poli, Santander, Mbaye e Skov Olsen.  

SASSUOLO-LECCE 19:10


Attacco neroverde che tornerà ad essere composto da Berardi e Caputo dal 1' minuto, mentre Defrel potrebbe retrocedere sulla trequarti a svantaggio di Djuricic. Squalificato Rogerio, sulla sinistra ci sarà Kyriakopoulos. Indisponibili Obiang e Romagna, da valutare nella rifinitura di domani mattina la convocazione per Toljan e Magnani. 

Difesa salentina che torna ad essere guidata da Lucioni, scontato il turno di stop. Migliorano le condizioni di Majer, Deiola e Dell'Orco che sono tornati a lavorare sul campo con la squadra, ma non fanno parte dei convocati per l'Emilia al pari di Meccariello, Rossettini e Lapadula. Davanti potrebbe scoccare l'ora di Babacar, a rischio la titolarità di Falco.

JUVENTUS-TORINO 18:12


Mister Sarri potrebbe rinnovare la fiducia a Bernardeschi nel tridente bianconero con Ronaldo e Dybala, ma pronto a subentrare restano Douglas Costa al pari di Higuain. In difesa De Ligt al fianco di Bonucci, per Chiellini ancora qualche giorno per ritrovare la condizione migliore post infortunio. In mezzo al campo al rilancio Matuidi dal 1'. Tra i pali sale la candidatura di Buffon.  

Nella difesa granata riecco Izzo dall'inizio, dovrebbero ritrovare posto nell'11 di partenza anche Ansaldi sulla fascia e Berenguer sulla trequarti con Verdi al suo fianco per supportare la punta Belotti. In mezzo al campo Meitè con Rincon, dalla panchina Lukic. 

SAMPDORIA-SPAL 18:11


Nel Doria è convocabile Quagliarella, recuperato da un problema muscolare al gemello. L'attaccante, però, pare destinato alla panchina, mister Ranieri inizialmente potrebbe affiancare Bonazzoli a Gabbiadini. Ristabilito anche Linetty, può ritrovare posto dal 1' minuto a centrocampo. Indisponibile Tonelli, al centro della retroguardia Yoshida e Colley. 

Emergenza in casa spallina per le tante assenze cui deve far fronte mister Di Biagio. E' squalificato D'Alessandro, restano da valutare gli acciaccati Reca, Fares, Valoti e Bonifazi; inoltre noti gli infortunati Berisha, Zukanovic e Di Francesco. In difesa chance per Felipe, torna Cionek dall'inizio. A centrocampo conferma per Dabo, dal 1' sulla corsia offensiva sinistra si rivedrà Strefezza. 

PARMA-FIORENTINA 17:41


Nei ducali cambio a centrocampo con Kucka che si riprende una maglia da titolare, scontata la squalifica, e Hernani che sarà assente dopo esser stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo. In difesa Darmian può alternarsi con Laurini sulla destra, il francese venerdì si è limitato ad un lavoro differenziato al pari di Cornelius. Scatta dunque l'allarme in attacco per il danese, punta centrale potrebbe allora agire Gervinho con l'inserimento di Caprari sull'esterno.

Viola che cerca riscatto dopo la sconfitta interna col Sassuolo, mister Iachini potrebbe però affidarsi ancora alla difesa a tre consegnando una maglia da titolare a Caceres dietro. Sulla fascia sinistra rischia Dalbert, si candida infatti Igor. A centrocampo riecco Duncan dall'inizio, mentre davanti Chiesa sarà affiancato da Ribery (il francese in pole su Cutrone). 

NAPOLI-ROMA 17:29


A difesa della porta azzurra ci sarà Meret, infatti è stato concesso qualche giorno di riposo a Ospina dopo il trauma contusivo al capo (negativa comunque la risonanza alla quale è stato sottoposto il colombiano) rimediato a Bergamo. Mister Gattuso deve sciogliere dubbi di formazione in difesa, dove potrebbe essere rilanciato Manolas, ed in attacco, vivi i duelli Politano-Callejon e Mertens-Milik. Ai box Allan, lavoro in palestra per Llorente. 
Nei giallorossi è squalificato Perotti, sulla trequarti mister Fonseca orientato a schierare Mkhitaryan e Pellegrini dall'inizio poi ultima maglia in ballo tra Perez, Under e Kluivert. Tornano titolari rispetto a giovedì Mancini in difesa e Dzeko in attacco, oltre Veretout a metà campo. In porta dovrebbe esserci ancora Mirante, in recupero Pau Lopez dall'infortunio al polso. 

UDINESE-GENOA 17:24


Attenzioni in casa friulana rivolte alle condizioni di Lasagna, sostituito a fine primo tempo a Roma per noie fisiche. In attacco chance in arrivo per Nestorovski in coppia con Okaka. Riecco dal 1' minuto a centrocampo Fofana in mezzo e Sema sulla sinistra. In difesa mister Gotti potrebbe rilanciare Troost-Ekong, ma viva la concorrenza di De Maio. 

Nel quartier generale del Grifone da segnalare un Criscito che sta cercando di forzare il recupero dall'infortunio per esserci ad Udine; tuttavia il difensore al massimo si accomoderà in panchina, lasciando la corsia mancina a Ankersen. Squalificato Schone, ci sarà Lerager in cabina di regia. Torna titolare Biraschi sulla destra, davanti tante le soluzioni a disposizione di mister Nicola che però potrebbe tornare a schierare dall'inizio la coppia formata da Pandev e Sanabria.

LAZIO-MILAN 17:23


Attacco biancoceleste da inventare per mister Inzaghi, complici le squalifiche di Caicedo ed Immobile. Spazio a Correa dal 1' minuto con Milinkovic Savic più avanzato. A centrocampo conferma per Parolo, il tecnico poi spera di recuperare in extremis uno tra Cataldi o Lucas Leiva altrimenti chance per Andrè Anderson. Sulle fasce Lazzari e Jony, pronto a subentrare Lukaku vista l'indisponibilità di Marusic. 

Nelle fila dei rossoneri Ibrahimovic pronto a giocare, ma mister Pioli potrebbe tenere inizialmente in panchina lo svedese per poi schierarlo nella ripresa. Davanti Rebic con a supporto Bonaventura, in pole su Paquetà. Sulla destra offensiva ci sarà Saelemaekers, è infortunato infatti Castillejo. Torna titolari in difesa Kjaer e Conti, non preoccupa Theo Hernandez dopo una contusione alla tibia rimediata contro la Spal. 

CAGLIARI-ATALANTA 17:22


Apprensione in casa sarda per le condizioni di Ceppitelli e Walukiewicz usciti acciaccati dalla gara di mercoledì a Bologna; inoltre mister Zenga deve ovviare alla squalifica di Pellegrini e darà spazio a Lykogiannis sulla sinistra. In difesa rientrerà Pisacane dal 1', a centrocampo rischia Rog sul pressing di Ionita. Ai box Klavan, Pereiro, Oliva e Pavoletti.

Nella Dea tutti arruolabili per mister Gasperini, torna dalla squalifica infatti Malinovskyi che insidia la titolarità di Gomez sulla trequarti. Ristabilito a tempo di record Palomino che prenderà posto al centro del terzetto di difesa. Sulla fascia destra Hateboer potrebbe essere preferito a Castagne, a sinistra ci sarà Gosens. Cerca posto Ilicic, ma la buona condizione di Pasalic potrebbe spingere lo sloveno verso una nuova panchina. 

BRESCIA-VERONA 17:21


Tandem d'attacco delle Rondinelle formato da Torregrossa e Donnarumma, partenza dalla panchina per Ayè. Sulla trequarti Zmrhal insidiato da Skrabb, mentre in mediana ritrova posto Bjarnason tra i titolari. In difesa ancora i giovani Papetti e Semprini, ai box Cistana e Chancellor. 

Difesa scaligera che torna ad essere diretta da Kumbulla, scontato il turno di squalifica. Sulle corsie esterne Faraoni e Lazovic, mentre in mezzo al campo rischia Veloso che potrebbe tirare il fiato a vantaggio di Badu. Sulla trequarti assente Pessina, fermato per un turno dal Giudice Sportivo; mister Juric potrebbe tornare a schierare Zaccagni dall'inizio.