Non soltanto i top: al Fantacalcio, spesso e volentieri, a fare la differenza sono le sorprese. I classici giocatori che non ti aspetti, ma che alla fine puntualmente si mettono in mostra per bonus inattesi. "Inattesi", perché provenienti a volte da squadre di medio-bassa classifica. "Inattesi", perché magari non vivono uno stato di forma positivo e non incidono al Fantacalcio da un periodo più o meno lungo.

FANTACALCIO, LA TOP 11 DELLE SORPRESE - Ecco dunque undici possibili sorprese nella 33ª giornata.

1) GABRIEL - Ottima prova contro la Lazio, imbattuto a Cagliari. La Fiorentina fa fatica a segnare, il Lecce deve assolutamente vincere: un mix ideale di fattori.

2) DE SILVESTRI - Non trova il bonus da un po', la gara in casa col Genoa può aiutare in tal senso.

3) MULDUR - Piacevolissima scoperta delle ultime giornate, avrà di fronte un certo Alex Sandro che può soffrire la sua intraprendenza in fase offensiva.

4) LUIZ FELIPE - Avrebbe dovuto giocare contro il Sassuolo, ci riproverà a Udine. Già a Lecce aveva sfiorato il gol, se sta bene è una certezza.

5) DE ROON - Nelle tante turnazioni di Gasperini può confermarsi in mediana. In ogni caso, contro il Brescia è una gara da bonus un po' per chiunque.

6) LINETTY - Ricordate l'ultima in casa? Doppietta clamorosa (e inattesa) alla Spal. Il Cagliari è avvisato, specie perché pare abbia tirato i remi in barca.

7) PULGAR - Doppietta di rigore a Parma, a Lecce la partita si può vincere anche così. Il cileno è un fattore sui piazzati, si può lanciare.

8) CATALDI - Ci mette il cuore ogni volta che Inzaghi lo chiama in causa, stavolta può incidere in zona bonus, magari con una punizione delle sue.

9) LEAO - Elogiato da Pioli in conferenza stampa, ha chance di partire titolare ma anche dalla panchina ha dimostrato di saper pungere. E il Parma ultimamente ne prende tanti.

10) BONAZZOLI - Gran gol a Udine, la Sampdoria non è solo Gabbiadini e Quagliarella: la sua esuberanza fisica e voglia di imporsi possono sempre fare la differenza.

11) FARIAS - Ottimo ingresso da ex a Cagliari, serviranno tecnica e tenacia contro la Fiorentina per tre punti vitali. Lui sembra abbia l'atteggiamento giusto in questo momento.