SHARE

Cristiano Ronaldo alla Juventus. Come cambierebbe l'asta del fantacalcio?

con ronaldo alla juventus, cambierebbe radicalmente la concezione dell'asta del fantacalcio. budget tutto, o quasi, su di lui. strategia che paga?


|

Non pensavamo sarebbe stato possibile trovare una notizia in grado di oscurare quasi totalmente lo svolgimento dei Mondiali, e invece, eccola qua. La bomba di mercato, quella alla Maurizio Mosca e Aldo Biscardi, quella in grado di far parlare di sé in maniera costante, senza freni. Con ironia, stupore, invocazione alla fake news. Cristiano Ronaldo in Italia, chi l'avrebbe mai detto? Eppure, dalla Spagna sono sicurissimi. I dettagli, quelli seri, ve li forniamo in presa diretta. E le voci si inseguono: CR7 cerca casa a Torino, la Juventus ha preventivamente alzato i prezzi degli abbonamenti (altro che vestiti eleganti dei tifosi dell'Hellas l'anno scorso), Izzo che sbarca all'aeroporto del capoluogo piemontese praticamente "travestito" da Ronaldo. Tutti hanno in bocca quelle 2 lettere e quel numero: CR7. Ed è il classico tormentone di mercato in cui vale tutto, in cui ci si può sguazzare in lungo e in largo. Con Allegri alla Canà pronto a svenire all'annuncio del suo presidente. Anche se qui la trattativa sembra ben più concreta dell'arrivo di Maradona alla Longobarda.

Diffidiamo dalle imitazioni: Cristiano, se arriverà alla Juventus, non sarà di certo Malgioglio, al quale piacerebbe avere di sicuro questo fisico imponente. Scherzare su questa notizia è inevitabile, perché, ammettiamolo, tutti siamo "gasati" per questa possibilità. Ok, sembrerà un paradosso, e magari i tifosi di Napoli, Roma, Inter, Milan si staranno chiedendo, leggendo l'articolo, cosa non vada in chi l'ha scritto. Però, se ci fermiamo un attimo a pensare, capiamo subito che la questione riguarda l'intero calcio italiano. Da quando un giocatore così non solo non arrivava in serie A, ma non ne veniva nemmeno accostato? Negli anni ci siamo abituati a considerare colpacci i vari Higuain, Morata, Podolski, Khedira, Miranda o, ebbene sì, Andre Silva. Ma nel nostro intimo sapevamo che mentivamo a noi stessi: sì, perché una volta in Italia approdavano altro tipo di giocatori: Batistuta, Weah, Ronaldo, Zidane, Rivaldo, Ronaldinho (anche se sul viale del tramonto), Samuel, Sneijder, Kakà. La lista sarebbe lunghissima e necessiterebbe di fazzoletti per asciugare le lacrime di chi è abbastanza vecchio, anche se non troppo. Cristiano Ronaldo in Italia stravolgerebbe di nuovo questa linea e, chissà, magari, stimolerebbe di nuovo Tronchetti Provera a portare Messi a Milano. Scherzi a parte, gli juventini sognano, gli altri forse temono un rinforzo tale in bianconero, ma l'immagine della serie A non potrebbe che beneficiarne. In più, gli juventini non si troverebbero di fronte uno che più di qualche ferita l'ha inferta.

La rovesciata di Ronaldo contro la Juventus (getty)

+
Ronaldo sigla il gol qualificazione del Real Madrid contro la Juventus (getty)

+

Questo per quanto riguarda il calcio, ma per quanto riguarda il fantacalcio? La situazione, e qui non esageriamo, sarebbe alle soglie del "drammatico". In sede di asta ci vorranno occhiali da sole e le migliori facce da poker, perché un innesto del genere in lista creerebbe squilibri. Quante volte abbiamo immaginato di quanto sarebbe stato brutto fare il fantacalcio in Spagna? Ok, ci sono i Suarez, Griezmann, i fu-Neymar ecc ecc, però alla fine la gara era ad accaparrarsi Messi e Ronaldo. Sulla carta, perché poi non sempre vince chi ha il bomber, e ne abbiamo viste di squadre con super attacchi protagoniste di annate fallimentari. Fantagazzetta già dall'anno scorso ci permette di sognare anche in Europa con le Euroleghe, tutto vero, ma volete mettere il brivido di schierare Cristiano Ronaldo contro i vari Frosinone, Chievo, Empoli, e vederlo esultare anche sui campi della periferia italiana? Siamo sempre nel campo delle probabilità, ma questo inevitabilmente tenderà ad avere un costo non indifferente, e magari in sede d'asta anche a rompere qualche amicizia.

Qualunque sia il budget, la tentazione di sbaragliare la concorrenza sarà inevitabile. Per evitare sbalzi di pressione, giramenti di testa, sigarette fumate a ripetizione, attacchi di panico al conteggio del battitore d'asta, siamo certi che più di qualcuno potrà investire anche il 70% del budget, ma la vignetta soprastante, sebbene provocatoria, non è da escludere a priori. Quanti malati di CR7 saranno disposti a investire tutto sull'ex Real Madrid per poi completare la squadra solo con gli scarti, o le scommesse? Magari non tantissimi, ma il numero di mine vaganti all'asta di agosto aumenterà, statene certi. Però, o siete dei grandi scout, o comunque per voi sarà difficile allestire una buona rosa. Per esempio l'anno scorso ci sono stati molta buona bigiotteria, e anche qualche pepita d'oro che poteva essere presa a 1. Nello specifico parlo di Lazzari, Luis Alberto, Palomino, Duvan Zapata (poi andato alla Samp), Ansaldi, Barak, Antenucci, Grassi, Pulgar, Barella, Vicari, Diabaté, Pellegrini, Stryger Larsen. Con l'occhio vigile di chi studia la Guida per l'Asta Perfetta giorno e notte, abbinate a una lista simile un Ronaldo e avrete mezzo titolo in tasca. Ma se non siete pronti, rischiate di ritrovarvi a scegliere i gregari o gli azzardi veri, che non sempre pagano. Abbiamo, per gioco, ipotizzato una rosa di possibili giocatori comprati a 1 (evoluzioni di mercato non considerate) con Cristiano Ronaldo, e l'effetto alla vista non sembra esaltante. 

PORTIERI: Cragno (Cagliari), Rafael (Cagliari), Bardi (Frosinone)

DIFENSORI: Gamberini (Chievo), Maietta (Empoli), Hancko (Fiorentina), Spolli (Genoa), Nuytinck (Udinese), Peluso (Sassuolo), Varnier (Atalanta), Gagliolo (Parma)


CENTROCAMPISTI: Behrami (Udinese), Faragò (Cagliari), Rincon (Torino), Linetty (Sampdoria), Bennacer (Empoli), Gori (Frosinone), Kurtic (Spal), Durmisi (Lazio)


ATTACCANTI: CRISTIANO RONALDO (Juventus?), Mraz (Empoli), Paloschi (Spal), Vizeu (Udinese), Destro (Bologna)

Ammesso, e non concesso, che li prendiate tutti, vincereste il Fantacalcio? Beh, avete mesi per pensarci. Ma prima, chiamate Marotta e assicuratevi che l'affare si faccia.

Stefano Giovampietro

diStefano Giovampietro

Raccontare lo sport, analizzarlo e parlarne come filosofia di vita. Il fantacalcio come una malattia dalla quale non guarire. Terracina, Roma, Milano, Udine, e dove altro chissà, sempre e solo per i giochi più belli del mondo: calcio e basket, la mia vita.