SHARE

FANTARACCONTI - La nostra asta dal vivo e organizzata dopo aver sentito quasi 300 persone

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Ciao ragazzi, mi chiamo Quirino Ciccarella vorrei raccontarvi la mia storia. Sono un appassionato di fantacalcio da diversi anni; più precisamente dal 2005 anno in cui ho iniziato a lavorare a Bologna. Qui, conobbi un mio corregionale che mi diede modo di partecipare a questo gioco, per la prima volta. Me ne innamorai subito! Negli anni successivi, proposi questo gioco ai miei amici che di buon grado accettarono. Così per diversi anni giocammo online.

Quando tornai definitivamente nella mia regione, l’Abruzzo, proposi di fare l’asta dal vivo e fu una svolta anche quella. Ci divertimmo molto. Fino a quando nel 2017/2018 iniziai a pensare di voler qualcosa di più da questo gioco. La mia idea era quella di renderlo più reale possibile..! Così iniziai a coinvolgere, quello che oggi è “Lo zoccolo duro” della lega: ovvero Michele, Stefano, Armando e Guglielmo. Furono entusiasti all’idea. Allora, mi attivai subito alla ricerca di veri appassionati di fantacalcio disposti a fare l’asta dal vivo in Abruzzo. 

Purtroppo, dopo mesi di pubblicità su internet e contatti telefonici, decidemmo di cambiare location. Puntammo su Roma, dove c’erano due persone interessatissime. Nello stesso tempo però, perdemmo altrettante persone, poiché non riuscivano a spostarsi. Durante la fase di ricerca di partecipanti al gioco, entrai in contatto con quasi trecento persone e così un giorno mi ricordai dell’invito di Alessandro, il quale mi aveva offerto la sua piena disponibilità, che comprendeva anche la fantastica location dell’Hotel con Spa in cui lavora, a Sassuolo. Memore di ciò e dato che le cose non andavano per il verso giusto, chiesi un parere agli ormai fedelissimi Michele, Armando e Guglielmo. Mi diedero il loro benestare e allora contattai subito Alessandro, il quale entusiasta si attivò anche lui, al fine di raggiungere le classiche dieci persone (i 10 presidenti di club). Posticipammo ben due volte la data d’inizio asta fino a quando non raggiungemmo il numero fatidico. 

Quindi fissammo l’asta per sabato 23.11.2018 all’Hotel Salvarola in Sassuolo. Avevamo poco tempo a disposizione per prenotare treni , pulman o aerei.. Decisi di optare per la macchina, anche perchè avrei viaggiato con mia moglie, Guglielmo e la sua compagna. (Cerco sempre di far conciliare il dovere e il piacere.) La partenza era fissata per venerdì 22 alle ore 15. Ora, tutto era organizzato nei minimi dettagli. Cosa poteva accadere? Purtroppo, Guglielmo mi chiamò dicendomi di avere un grosso problema e che quindi non poteva più sostenere né il viaggio, né tantomeno il nostro fantacalcio. 

Capite bene che lo stato di entusiasmo ed adrenalina svanì in un attimo, al suo posto subentrarono ansia, nervosismo e un pizzico di sconforto. Ma nonostante la situazione disperata, siamo riusciti a trovare un sostituto in extremis. Qui, il coniglio dal cilindro lo tirò fuori Armando, che convinse il suo caro amico Mauro, nonché appassionatissimo fantacalcista, a partecipare via skype. Io riuscii a prenotare un treno per Bologna, dove avrei incontrato Michele ed Armando, provenienti da Latina e Napoli. Quindi partii, dopo quarantotto ore di tribolazioni, alle ore 4:48 e arrivai per primo a Bologna. L’appuntamento era fissato per le 11. La sfiga ovviamente non ci perse di vista, perchè sia Michele che Armando fecero ritardo. Una volta arrivati, affittammo una macchina e partimmo subito per Sassuolo. Intanto all’Hotel c’era ad aspettarci Alessandro con Giuseppe, Fabio M., Lorenzo, Fabio P. e Fabio G. arrivati da Milano. Arrivammo alle ore 12. Finalmente ci conoscemmo di persona e decidemmo di eleggere subito il presidente e i consiglieri della Lega Reale e di posticipare l’asta dopo pranzo. Così iniziammo alle ore 15:00 con il sorteggio dei 10 club più blasonati della serie A, ovviamente includendo il Sassuolo e l’Atalanta a discapito della Sampdoria e del Genoa. Nel frattempo ci raggiunse anche Nicola, carissimo amico di Alessandro, che si è prestato per ricoprire il ruolo di banditore, egregiamente. 

E’ stata un’asta fin da subito agguerrita. Il primo calciatore, (Donnarumma), chiamato da Giuseppe sono riuscito ad aggiudicarmelo io alla cifra di 115 (milioni). Anche i difensori furono astati profumatamente, tanto da farci pensare… con quale budget ci presentiamo agli attaccanti? Alle ore 21 circa eravamo ai centrocampisti; ci siamo fermati solo per cenare. Abbiamo ripreso verso le ore 22:30, per finire alle ore 3:02, tutti grossomodo soddisfatti delle proprie rose ed entusiasti dell’evento appena conclusosi! Questo è un fantacalcio diverso dai classici fanta. Il gioco, ormai diventato un hobby o qualcosa di più è appena cominciato! Quindi, buon fantacalcio Presidenti ed amici miei!

Quirino - La mia Lega Fantacalcio