Serie A - SPAL-Verona

Stadio: Paolo Mazza

Arbitro: Guida

  dom, 05 gen ore 15:00

Pazzini (Getty Images)

SPAL

SPAL
0-2

CONCLUSA

Verona

Verona

Ci si aspettava una partita molto tattica e tratti magari anche noiosa, ma non è stato per nulla così. Al Mazza di Ferrara si affrontavano Spal e Verona per una sfida delicata in zona salvezza, valida per la 18a giornata di Serie A.

Spal-Verona, il primo tempo


Come al solito il Verona non perde tempo e approccia in maniera perfetta. Dopo appena due minuti un buon contropiede condotto da Lazovic per poco non consegna il vantaggio alla squadra di Juric, molto attento Igor. Gli scaligeri continuano ad attaccare e vanno molto vicino alla rete prima con Rrahmani e poi con Faraoni.

Alla fine la rete arriva: un fantastico Lazovic semina il panico sulla fascia sinistra ed innesca alla perfezione Pazzini, che di solo dinanzi alla porta non sbaglia. Troppo morbido nella marcatura Igor, che in un attimo perde quanto ben fatto nei precedenti minuti.

Il Verona gioca benissimo, con un pressing a tutto campo che mette in difficoltà gli uomini di Semplici. L'unico a differenziarsi è Strefezza, che spesso riesce a saltare l'uomo e a creare qualche pericolo. Spenti e poco lucidi Petagna e Paloschi, entrambi colpevoli di aver fallito ottime occasioni. Il secondo, a differenza del primo, ha però la colpa di esser spesso invisibile e di non smarcarsi come dovrebbe.

Sul finire della prima frazione avviene poi un altro evento molto importante: l'espulsione di Tomovic. Su un timido contropiede l'ex Chievo, a centrocampo, in maniera sconsiderata entra in scivolata con il piede alto e si becca l'espulsione. Gesto folle e davvero inspiegabile.

Spal-Verona, il secondo tempo


Nella seconda frazione di gioco la musica non cambia. La compagine di Juric continua a giocare su grandi ritmi e a fare la partita. Pressa a tutto campo e ha grandissime occasioni, con Pazzini prima e con Lazovic poi. La Spal non dà praticamente mai la sensazione di poter pareggiare, e non impegna mai il portiere del Verona Silvestri.

Dalla sua però l'Hellas spreca davvero tanto, e con l'avanzare del cronometro il rischio della beffa sembra dietro l'angolo. Come detto però la squadra di casa sembra quasi arrendevole, non attacca con convinzione e lascia troppi spazi al Verona. 

Alla fine Stepinski ne approfitta e su indecisione di Berisha, fino a quel momento impeccabile, segna dinanzi alla porta senza troppi problemi. Ancora indecisa la coppia Cionek-Igor che regala il raddoppio agli ospiti. Il match finisce così, con il Verona che vola.

VOTI FANTACALCIO SPAL

VOTI FANTACALCIO VERONA

PAGELLE FANTACALCIO SPAL

PAGELLE FANTACALCIO VERONA 

ASSIST FANTACALCIO SPAL-VERONA

MARCATORI
...in caricamento...
SPAL (3-5-2)
Berisha E., Tomovic, Vicari (77' Felipe), Igor, Cionek, Valoti, Missiroli, Kurtic, Strefezza (83' Floccari), Petagna, Paloschi (56' Di Francesco F.)
ALL.: Semplici
Verona (3-4-2-1)
Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Gunter, Faraoni, Pessina, Miguel Veloso, Lazovic, Zaccagni (79' Badu), Verre (90' Dawidowicz), Pazzini (72' Stepinski)
ALL.: Juric

Eventi LIVE


Inizio
Fine

Voti LIVE


rssULTIME NOTIZIE