SHARE

FantAffari & FantAllenatore - Speciale top stagionale

TERMINATA LA STAGIONE TIRIAMO LE SOMME SU QUALI SONO STATI I MIGLIORI FANTAFFARI DELL'ANNO


|

Domenica sera è calato definitivamente il sipario sulla nostra serie A e, conseguentemente, sul Fantacalcio. Ora è dunque giunto il momento di tirare le somme e stilare gli inevitabili bilanci. Per noi di FantAffari & FantAllenatore è quindi il momento migliore per andare a vedere quali sono stati i migliori affari della stagione, suddividendoli come sempre reparto per reparto.

PORTIERI

RADU, Ionut (Genoa, quotazione iniziale 1, quotazione finale 11, saldo +10): Partito inizialmente come riserva del ben più esperto Marchetti il giovane rumeno ha assaporato la titolarità solo alla sesta giornata per non mollarla più. Con il passare delle giornate è aumentata la sua sicurezza sui pali e di conseguenza il livello delle sue prestazioni, diventando una sicurezza per i tecnici genoani ed i fantAllenatori che lo avevano in rosa. Questa stagione rappresenta per lui un punto di partenza, meglio dunque appuntarsi il suo nome in vista dei prossimi anni.

GOLLINI, Pierluigi (Atalanta, 1, 10, +9): Ad inizio stagione il ballottaggio tra lui e Berisha è stato serrato, poi il portiere albanese ha preso il sopravvento giocando da titolare fino alla venticinquesima giornata, turno in cui il ventiquattrenne ex Manchester United ha ritrovato i gradi da titolare. Nelle ultime tredici giornate Gollini si è rivelato un portiere molto affidabile, meritandosi solamente due insufficienze, peraltro non gravi.

MIRANTE, Antonio (Roma, 1, 10, +9): Chi ci ha seguito durante le ultime giornate non avrà potuto non notare quando avessimo segnalato il suo nome. L'arrivo di Claudio Ranieri sulla panchina dei giallorossi ha dato la svolta alla stagione del portiere ex Bologna. Messo da parte Olsen, rivelatosi ancora non all'altezza del nostro campionato, il tecnico ex Leicester ha dato fiducia al trentaseienne, ricevendo in cambio prestazioni di assoluto livello ed anche un rigore parato, per la gioia dei fantAllenatori che ci avevano ascoltato.

DIFENSORI

ROMERO, Cristian (Genoa, 1, 9, +8): Arrivato in Liguria tra l'indifferenza generale il ventunenne argentino ci ha messo qualche giornata prima di meritarsi un posto da titolare. Una volta scalate le gerarchie del Grifone non ha più mollato il posto, dimostrando di poter stare tranquillamente a questi livelli ed attirando le attenzioni delle big nostrane. Per essere il primo campionato in Italia il suo esordio è andato ben oltre alle aspettative, chiudendo la stagione con una media voto ed una fantamedia pari alla sufficienza e condendo il tutto con un paio di gol che non fanno mai male.

BASTONI, Alessandro (Parma, 1, 8, +7): Già da un paio d'anni si parlava molto bene di questo centrale difensivo di scuola Atalanta. Prelevato lo scorso anno dall'Inter è stato poi girato al Parma per "farsi le ossa". Il ventenne ha ripagato la scelta di milanesi e parmensi con una stagione da protagonista: 21 le presenze complessive con una fantamedia leggermente superiore alla sufficienza ed anche una rete a referto. Il futuro è dalla sua parte, segnatevi il suo nome in vista delle prossime stagioni.

DEMIRAL, Merih (Sassuolo, 3, 10, +7): Alzi la mano chi lo conosceva prima del suo arrivo a Sassuolo lo scorso gennaio. Il centrale turco ha conquistato tutti nel giro di pochissimi mesi, solido ed efficace in entrambe le aree di rigore si è guadagnato immediatamente il posto di titolare tra i neroverdi ed anche una spasmodica attenzione da parte della Juventus. Chi lo ha acquistato come scommessa ha fatto un affare da leccarsi i baffi: 14 presenze condite da 2 reti ed una media-voto da top player del reparto arretrato.

DI LORENZO, Giovanni (Empoli, 5, 12, +7): Dopo un avvio di stagione piuttosto anonimo l'esterno castelnovese si è dimostrato una delle sorprese più note del campionato, soprattutto in ottica fantacalcio. Alla ventesima giornata per lui sembra essere scattato un interruttore e nella secondà metà di stagione ha realizzato ben cinque reti, risultando uno dei difensori più prolifici dell'intera Serie A. Ora per lui si stanno per aprire le porte di una big, voi segnatevi già il suo nome sul taccuino.

CENTROCAMPISTI

TRAORE', Hamed Junior (Empoli, 1, 12, +11): Altra grande sorpresa targata Empoli. Chi aveva seguito la serie B nella scorsa stagione ne aveva già intuito le potenzialità, ma in pochissimi si sarebbero aspettati un suo così grande impatto nel nostro massimo campionato. La sua stagione si è chiusa con 30 presenze e 2 reti realizzate, con la sua quotazione che è schizzata dal misero 1 iniziale ai 12 finali, per una plusvalenza da leccarsi i baffi.

ZANIOLO, Nicolò (Roma, 1, 10, +9): Complice la stagione difficile di Nainggolan con la maglia dell'Inter il suo apporto alla causa romanista ha avuto un risalto mediatico clamoroso. Arrivato in giallorosso come semplice "figlio d'arte" ha concluso l'annata con uno score da protagonista: 27 partite giocate e 4 reti realizzate. Un bottino eccellente per chi si affacciava per la prima volta tra i professionisti. Il suo percorso di crescita ha certamente una solida base di partenza, dal prossimo anno le aste per lui si annunciano bollenti.

DE PAUL, Rodrigo (Udinese, 15, 23, +8): In tanti si aspettavano un rendimento da top player del reparto, soprattutto in casa Udinese. Il fantasista argentino però è andato decisamente oltre ad ogni più rosea previsione caricandosi la squadra sulle spalle e portandola alla salvezza a furia di gol ed assist. Secondo marcatore tra i centrocampisti alle spalle del solo Ilicic, il numero 10 bianconero ha fornito anche 7 assist, terminando l'annata con una fantamedia decisamente positiva nonostante i 3 rigori falliti. La conseguenza logica delle sue prestazioni è l'aumento del valore, passato dai 15 crediti iniziali ai ben 23 finali.

MEITE', Soualiho (Torino, 3, 11, +8): Uno dei grandi segreti del rendimento difensivo del Torino targato Mazzarri è stato rappresentato da questo centrocampista molto fisico ed abile in fase di non possesso. L'allenatore granata ne ha fatto fin da subito uno degli elementi imprescindibili della formazione titolare arrivando a schierarlo in campo per ben 34 volte. Pochi i bonus, solamente 2 le reti realizzate, ma una grande costanza nel rendimento che, unita al basso valore iniziale, lo rendono giustamente protagonista in questa nostra classifica dei migliori fantAffari stagionali.

ATTACCANTI

PIATEK, Krzysztof (Genoa/Milan, 13, 28, +15): Quando è stato chiamato nelle aste estive in molti hanno sorriso su questo polacco all'epoca semi-sconosciuto, sorrisi che ora sono diventate lacrime amare per chi lo ha lasciato passare senza nemmeno provare ad alzare. Nelle prime giornate di campionato il suo nome è stato sinonimo di gol, tanto da convincere il Milan ad acquistarlo per sopperire al rendimento decisamente negativo di Higuain ed alla contemporanea partenza dell'attaccante argentino. Le sue statistiche finali parlano di ben 22 reti realizzate, un'autentica manna per il fantacalcio. Difficilmente la prossima stagione il suo nome susciterà la stessa ironia.

ORSOLINI, Riccardo (Bologna, 3, 16, +13): Nella stagione difficile del Bologna il giovane esterno offensivo ha rappresentato un bella nota positiva. Sotto la guida di Filippo Inzaghi il ventiduenne non aveva particolarmente brillato, ma il cambio di tecnico, con l'avvento di Mihajlovic, ha rappresentato per lui il punto di svolta della stagione. Il tecnico serbo lo ha gli ha dato spazio e fiducia, lui ha ripagato con una serie di prestazioni da urlo con un finale di stagione davvero sopra le righe, tanto da convincere la dirigenza felsinea a spendere 15 milioni di Euro per il suo riscatto. Anche per il fantacalcio è stato un valore aggiunto grazie alle sue 8 reti realizzate, il suo valore si è alzato dai soli 3 crediti iniziali ai 16 finali per un convincente +13 di plusvalenza.

KOUAME', Christian (Genoa, 3, 11, +8): Non si può certamente negare che i talent scout del Genoa non abbiano lavorato bene negli ultimi mesi. Oltre al colpaccio Piatek il Grifone si è infatti assicurato questo giovanissimo ivoriano capace di mettere a ferro e fuoco le difese avversarie grazie alla sua straripante velocità. Al fantacalcio è stato un fattore importante, soprattutto per chi ha fatto di lui la sua terza/quarta punta ricevendo in cambio 4 reti e 5 assist che, assieme alle prestazioni convincenti, lo hanno reso uno dei migliori investimenti stagionali. Partito, come Orsolini, con un valore di solamente 3 crediti ha terminato la stagione quasi quadruplicando il suo valore ed attestandosi a quota 11.  

Condividi con i tuoi amici!