In questo calcio 2.0 post Coronavirus ci sono due certezze.

La prima e indistruttibile, già da prima della sosta forzata, e’ che un rigorista di qualsiasi squadra e’ il primo da comprare al fantacalcio. Criscito ha fatto 7 gol e non gioca da settimane. Higuain, Papu Gomez e Gervinho sono a 6. Tanto per capirci.

La seconda e’ che se hai un impianto di gioco che funziona, puoi andare forte giocando ogni tre giorni. E la dimostrazione non arriva tanto dall’Atalanta, padrona assoluta del calcio ritmato anche prima dell’interruzione: ma dal Milan, dal Napoli e soprattutto dal Sassuolo. La squadra di De Zerbi non ha vinto a Roma con la Lazio. Ha vinto meritando dopo aver cambiato 9 calciatori. Senza Caputo e Berardi davanti, Obiang in mezzo, Muldur e Rogerio dietro. Mettendo un ragazzino del 2000 per la prima volta titolare. Ma se hai ritmo e idee gli interpreti possono cambiare, se hai un allenatore che marchia, ti puoi divertire lo stesso.

Il Sassuolo sogna l’Europa e per il calcio che esprime la meriterebbe anche. Come, ancora più in alto, vale per l’Atalanta e lo scudetto. La Dea riapre la giornata di campionato senza Muriel. Occhio alle formazioni, non c’è tregua.