Ovviamente presente anche nella serata conclusiva di Sanremo sul palco del Festival della Canzone italiana, Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, ha lanciato un chiaro messaggio all'Italia, la sua seconda casa, come da lui stesso ammesso. Di seguito i passaggi più interessanti.

Le parole di Ibrahimovic in chiusura a Sanremo

"Sono venuto a Sanremo perché mi piacciono le sfide, l'adrenalina. Ho giocato quasi 1000 partite, ho vinto 11 scudetti, tantissime coppe, ma ho anche perso tante volte. Sono Zlatan anche per questo, quando vinco e quando perdo. Ho fatto tanti gol e ne ho falliti alcuni, pochi, ma il fallimento è una parte del successo. L'importante è fare la differenza ogni giorno, sono qui per lanciare questo messaggio all'Italia, che è la mia seconda casa: ognuno può essere Zlatan nel suo piccolo, non fare niente è lo sbaglio più grande che si può fare".

Ibrahimovic con la maglia della Svezia (getty)
Ibrahimovic con la maglia della Svezia (getty)

Svezia, Ibrahimovic torna in nazionale?

Nel frattempo sono attese novità importanti dal punto di vista prettamente calcistico per Zlatan Ibrahimovic: l'attaccante del Milan potrebbe presto tornare a vestire la maglia della Svezia, sua nazionale. Dopo l'addio a seguito degli Europei 2016, Ibrahimovic potrebbe cambiare idea per la già a partire dalla partita di qualificazione ai Mondiali contro la Georgia in programma il prossimo 25 marzo. Già ripresi i contatti con il c.t. Janne Andersson.