Settembre è mese di scambi e aste di riparazione. E quale miglior strumento del nuovissimo FantaValore di mercato per capire quanto pagare i calciatori in base agli ultimi eventi, specie per chi ha adottato la modalità draft? Anche la settima giornata è in archivio e ci sono diverse oscillazioni, come indicazione di prezzo (su ipotetico budget di 1000 crediti), da dover segnalare. Ecco dunque 5 nomi che hanno cambiato FVM al Fantacalcio, tra le variazioni più significative.

FantaValore di mercato, le indicazioni per il Fantacalcio

  1. Di Maria 90 --> 72: pesa come un macigno il rosso di Monza, in generale il +4 al debutto col Sassuolo assume sempre più i contorni di un caso positivo isolato. Dalla seconda in poi, infatti, è stato un plebiscito di s.v. e insufficienze. E ora anche il malus che non ti aspetti.

  2. Vlahovic 390 --> 382: variazione poco significativa numericamente parlando, eppure molto indicativa del momento che sta vivendo la Juventus e, di riflesso, il centravanti serbo. Che ha 4 gol all'attivo, ma che è rimasto a secco nelle ultime tre giornate (un s.v. e due insufficienze).

  3. De Ketelaere 90 --> 86: siamo sinceri, ci aspettavamo qualcosa in più da lui sin da subito. L'assist col Bologna è stato finora l'unico acuto degno del suo talento, per il resto solo spezzoni (mai 90' in campo) da sufficienza in pagella e nient'altro.

  4. Vlasic 52 --> 56: continua a crescere l'appetibilità del trequartista del Torino, nonostante col Sassuolo abbia rimediato la sua prima insufficienza italiana. Poco male: 3 gol, pericolosità offensiva, costanza di rendimento. Tanta roba.

  5. Gosens 47 --> 39: non si può neanche dire che stia giocando male, il problema è che non sta giocando affatto. Un problema serio per chi ne ha fatto il primo/secondo slot della propria difesa: Inzaghi, per ora, non lo vede proprio. Per quanto andrà avanti questa storia?