Seconda avventura italiana per il portiere romeno Ciprian Tatarusanu, che si accasa al Milan per raccogliere l'eredità di secondo "importante" lasciata da Pepe Reina. Un prospetto solido e pronto per fare da vice-Donnarumma.

Chi è Tatarusanu

Ciprian Anton Tatarusanu è nato a Bucarest il 9 febbraio 1986, chiamato Ragno Albino, ha iniziato la sua carriera nella Juventus. Non la Vecchia Signora, ma la Juventus Bucarest, con la quale firma il primo contratto da professionista.

In Romania passa per il Gloria Bistrita prima di tornare a Bucarest, ma questa volta nelle fila dello Steaua. Da qui arriva alla Fiorentina, squadra nella quale si impone subito per il buon rendimento. Dopo tre anni in Serie A, si sposta in Francia.

A prelevarlo è il Nantes, dove conferma tutte le sue ottime abilità da estremo difensore. Dopo due stagioni da protagonista viene scelto dal Lione, nel quale fa da secondo, ruolo che gli chiede anche il Milan, che lo ha preso quest'estate per mezzo milione di euro. E' stato protagonista nella nazionale rumena, sia in Under 21 che con la selezione maggiore.

Il ruolo di Tatarusanu

Tatarusanu è un portiere. E' ben strutturato fisicamente e quindi con la sua altezza è molto bravo nelle palle alte. Risulta però reattivo e pronto anche tra i pali, cosa che lo rende un portiere molto completo. E' esperto (classe '86) ed estremamente affidabile, ottimo per fare da spalla al giovane Donnarumma. E' bravo anche nella specialità dei calci di rigore, cosa che non fa mai male.

Ciprian Tatarusanu (Getty)
Ciprian Tatarusanu (Getty)

Perché comprare Tatarusanu al Fantacalcio

C'è un motivo solo per comprarlo al fantacalcio, ed è quello di averlo in coppia con Donnarumma, perché sarà il vice dello stesso. Rispetto a tanti altri secondi portieri della Serie A, poi, è un profilo che se Donnarumma, tutti gli scongiuri del caso sono ben accetti, dovesse saltare qualche partita, può dare ampie garanzie di clean sheets e buoni voti.

Perché non comprare Tatarusanu al Fantacalcio

Perché in ogni caso non sarà un titolare. Certo è che vale il discorso fatto in precedenza. Con Donnarumma nella stessa rosa è un calciatore acquistabile.

tatarusanu, le statistiche

Nelle fila dello Steaua Bucarest Tatarusanu ha sfiorato le 200 presenze. Sono state 187 le partite, con 154 gol subiti e 79 clean sheets. A Firenze "solo" 36 (e 119 gol subiti) in 101 presenze. In Francia, al Nantes, ha giocato 67 partite, con 73 gol subiti e 21 clean sheets. Ancora acerbo al Gloria Bistrita, in cui i clean sheets sono stati solo 13, con 59 gol subiti in 47 gettoni di presenza. In nazionale le presenze sono state addirittura 71. In carriera Tatarusanu ha parato anche 9 rigori su 55 (uno solo in Italia, a Belotti): eccellenti i nomi del primo e dell'ultimo attaccante ipnotizzato, ovvero Fernando Torres e Kylian Mbappé.

LA FANTASCHEDA DI tatarusanu

Valore assoluto del calciatore: 3,5/5

Valore fantacalcistico dell'acquisto: 0,5/5

Continuità: 0,5/5

Potenziale titolarità: 0/5

Resistenza agli infortuni: 3/5

Tendenza al bonus in proporzione al ruolo: 2/5