Anche il Lipsia cambia corso. Si chiude il ciclo di Julian Nagelsmann, allenatore che ha portato la squadra della RedBull a raggiungere traguardi importanti, affermandosi in breve tempo come una delle squadre più forti di Germania. Il nuovo capitolo, sulla falsa riga del precedente vede alla guida della squadra l'americano Jesse Marsch, ex allenatore del Salisburgo. Continua così il sodalizio con i cugini stretti marchiati RedBull, dove tanti ragazzi, dirigenti e coach sono cresciuti per poi fare il salto in Bundesliga.
Il progetto ha visto partire per cifre importanti i due centrali di difesa Konate e Upamecano, Marcel Sabitzer e i due attaccanti (lo scorso anno deludenti) Sorloth e Hwang. La difesa lo scorso anno si è dimostrata essere il vero punto di forza della squadra, mentre in avanti il vuoto lasciato da Werner è rimasto un buco incolmabile. La società ha così deciso di prendere il miglior bomber della passata stagione dopo l'alieno Lewandowski e toccherà dunque al portoghese André Silva finalizzare la mole di gioco della squadra. Dal Barcellona preso Moriba, a conferma che il progetto incentrato sui giovani continua. Nuovi interpreti, medesime intenzioni, per una squadra che non smette di avere le ali.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il Lipsia

La squadra di Marsch sembra già essere predefinita anche se questo inizio di stagione, per errori clamorosi da parte dei singoli o per semplice amalgama ancora mancante, è stato alquanto deludente in termini di risultati.
Lipsia in campo con un 4-2-3-1 con Gulacsi che resta una certezza tra i pali; a destra Klostermann e Mukiele si alterneranno, con il primo che all'occorrenza, così come Halstenberg a sinistra, può agire da centrale di difesa. A sinistra Angelino ha già avuto modo di avere Gvardiol come sostituto, senza dimenticare lo stesso Halstenberg. Al centro il neo arrivato Simakan e capitan Orban. Sulla mediana del centrocampo Kampl sembra aver perso lo scettro di inamovibile, con Tyler Adams e Haidara che partono in vantaggio rispetto allo sloveno e a Laimer, ormai pienamente ristabilito. Sulla trequarti sarà bagarre. In attesa di capire se Dani Olmo ha già la testa altrove o tornerà ad essere il perno dei roten bullen, Nkunku, Forsberg e Szoboszlai possono ruotare tranquillamente in tutte le posizioni da sotto punta, a loro il compito di creare gioco ed occasioni. A fine mercato dal Barcellona è arrivato il giovane Ilaix Moriba, 18 anni e già pronto per brillare. Da capire quale ruolo gli affiderà il tecnico statunitense, se vorrà provarlo nella linea mediana o come uomo della linea fantasia. Il ragazzo è giovane e plasmabile. In avanti serviva un Bomber. Troppo pochi gli 11 goal stagionali di Poulsen (che resta una valida alternativa) così ecco arrivare dall'Eintracht Francoforte il portoghese André Silva. Lui dovrà trasformare in goal le giocate dei compagni e far fare quel salto di qualità che potrebbe regalare sogni da Meisterchale.

Lipsia, la Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del Lipsia

RIGORI: André Silva, Forsberg, Nkunku.

PUNIZIONI: Szoboszlai, Nkunku, Forsberg.

CALCI D'ANGOLO: Szoboszlai, Olmo, Forsberg.

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

PORTIERI:

 

GULACSI

Il portiere ungherese è sempre pronto a difendere i pali del Lipsia, lo scorso anno il portiere meno battuto di tutto il torneo con 30 goal subiti e ben 15 clean sheet. Un portiere che spesso viene sottovalutato ma poi porta a casa sempre grandi prestazioni.

MARTINEZ JO

Il 23enne spagnolo ha già esordito lo scorso anno in Bundesliga, sarà il secondo portiere della squadra, cercando di carpire tutti i segreti del suo esperto compagno di ruolo.

TSCHAUNER

35enne tedesco che sembrava dovesse partire, per lui resta solo il ruolo da terzo portiere.

DIFENSORI:

 

ANGELINO

Utilizzato da Nagelsmann da esterno a tutta fascia (e a volte anche da esterno offensivo)  è uno dei profili difensivi più interessanti di tutta la lista. Goal e assist al bacio, la sua magia su punizione di qualche anno fa è ancora viva nei nostri occhi. Mantra o Classic poco importa, prendetelo!

MUKIELE

Inizio da incubo per il franco congolese che con un errore clamoroso ha regalato la palla della vittoria nell'esordio stagionale vs il Mainz. Giocatore eclettico, sa agire da centrale difensivo (all'occorrenza), esterno di destra e anche da centrocampista a tutta fascia. Ha fiuto del goal e questo a noi piace. Dopo il pasticcio di iniziale adesso dovrà conquistare nuovamente la fiducia di Marsch ma siamo certi che verrà -nuovamente- il suo momento. Sbarazzino.

KLOSTERMANN

Utilizzato sia come centrale che da terzino destro, negli anni passati ha regalato gioie inaspettate ai fantallenatori che lo hanno avuto in rosa. Nell'ultimo periodo ha avuto una involuzione e al momento si gioca il posto con Mukiele. Al Mantra il suo appeal aumenta grazie al doppio ruolo, ma guai a trattarlo come un big di lista.

HALSTENBERG

Terzino di spinta e all'occorrenza difensore centrale, il tedesco sembrava essere in forte ascesa ma la rottura del crociato a ridosso del mondiale in terra russa, ne ha minato la crescita. Forte di testa, piedi buoni, si è spesso presentato dal dischetto e con ottimi risultati. La concorrenza per essere il rigorista designato è comunque tanta e difficilmente riuscirà a uscire vincitore dalla bagarre per tirare dagli undici metri. Peccato.

ORBAN

Centrale di difesa esperto che ormai abbiamo imparato a conoscere. Solido nelle retrovie, pericoloso su palla inattiva è un profilo dal basso costo e averlo in rosa non fa mai male.

SIMAKAN

Il classe 2001 di Marsiglia arriva dallo Strasburgo, a seguito di una stagione convincente dove il ragazzo ha messo in mostra tutte le sue doti. Grande prestanza fisica, lunghe leve e bravo nell'uno vs uno. Il suo (breve) passato da terzino destro lo aiuta nel controllo della palla. Un talentino niente male, che potrebbe essere protagonista di una grande stagione.

GVARDIOL

Appena arrivato il giovane Croato ha già fatto parlare di sé con buone prestazioni. È stato utilizzato come terzino sinistro nelle sue prime apparizioni, ma all'occorrenza può anche giocare al centro della difesa. Sa spingere sulla fascia in maniera dirompente, ma da quella parte la concorrenza è tanta e forte.

HENRICHS

Vecchia conoscenza delle nostre Euroleghe. Il terzino del Lipsia sa spingere e può giocare sia in una difesa a 4, che da esterno a tutta fascia. Più bravo a offendere che in fase difensiva, il suo acquisto tuttavia non può fare svoltare la nostra stagione. L'anno scorso per lui solo 9 presenze, ciò fa capire che non è un punto fermo della squadra.

SARACCHI

Lo sfortunato uruguagio ha subito la rottura del legamento crociato del ginocchio e sta eseguendo la fase riabilitativa. Nessuna chance per lui di finire nelle nostre rose. 

CENTROCAMPISTI:

 

FORSBERG

Emil è ormai una certezza. Il dieci del Lipsia, autore di un ottimo europeo, ha doti e qualità sopra la media. Calciatore intelligente, tecnico e con colpi da campione. Quando è in giornata sa accendere la luce e può risolvere il match in qualsiasi momento. Bravo anche sui calci da fermo, al Classic è uno dei top di lista, i suoi goal (e assist) potrebbero superare la doppia cifra. Al Mantra il suo appeal cala leggermente, ma per tutti i ruoli dove serve una W o una T rimane tra i top di lista. Acquistatelo.

NKUNKU

Arrivato in Bundes l'anno scorso ha dimostrato di essere un ottimo rinforzo per il Lipsia. Esterno offensivo,sa come superare gli avversari e creare occasioni da goal, per sé e per i compagni. 6 goal e 6 assist per lui in 25 presenze in Euroleghe, numeri che ci fanno ben sperare riguardo al suo profitto. Crediamoci.

SZOBOSZLAI

La stagione precedente non l'abbiamo visto a causa di un brutto infortunio che gli ha impedito di essere presente all'europeo. L'ungherese è però tornato con il botto, doppietta alla seconda giornata con un missile dal limite e una punizione abbastanza fortunata. Giocatore che sa come trattare il pallone, buon tiro e buona tecnica. Sarà un protagonista assoluto del nostro fantacalcio?

OLMO

Quante paura ci ha procurato nel match contro l'Italia nella semifinale europea (ma poi sappiamo tutti come è finita). Per Olmo ottima e solita prestazione, con quel rigore sbagliato che ci ha regalato la finale. Lo spagnolo danza sulla linea della trequarti ed è maestro nella gestione del pallone per poi trovare l'imbucata giusta. Ottimo il suo tiro da fuori, lo scorso anno ha collezionato 5 reti e 6 assist in Euroleghe, numeri discreti per un centrocampista. Quest'anno non lo abbiam visto ancora scendere in campo, forse con la testa ancora a quella trattativa con il Barca che lo avrebbe riportato in patria. Da capire se trattasi solo di semplice pausa post europei o di un vero e proprio strappo con la società. 

MORIBA

Lo scorso anno ha sbalordito tutti per l'impatto avuto in una squadra importante come il Barcellona. Ilaix ha da subito mostrato le grandi doti tecniche e atletiche, dialogando con Messi e compagni da veterano. Arriva al Lipsia con la voglia di diventare un inamovibile della squadra. Le premesse ci sono tutte e noi ai giovani talenti diciamo sempre di si!

HAIDARA

Centrale di centrocampo, trequartista, esterno... Amadou sa fare e può far tutto. Attenzione però a non farvi ingannare dai suoi goal (importanti) nella Champions di due anni fa, il ragazzo non è uno dal bonus continuo e in giro per la lista vi è decisamente di meglio.

KAMPL

Moto perpetuo del centrocampo dei tori rossi, con Marsch al momento non sta trovando il suo solito spazio. Verosimilmente alla lunga occuperà uno dei due posti davanti alla difesa del nuovo 4-2-3-1. Giocatore esuberante, alle volte tende a prendere qualche cartellino di troppo (6 l'anno scorso), aspetto da non sottovalutare. Non ci convince.

ADAMS

Insieme ad Haidara si sta calando con umiltà nelle nuove vesti di mediano nel centrocampo a due nel nuovo 4-2-3-1 di Marsch. Ragazzo che sa giocare in tante parti del campo, sempre diligente ma mai realmente protagonista. Come ultimo slot, ad asta finita ok, ma se dovessimo essere in cerca di uomini bonus, meglio andare oltre.

LAIMER

Altra pedina alla quale il Lipsia ha dovuto rinunciare la scorsa stagione a causa di un brutto infortunio. Tornato per l'Europeo con la sua Austria, il centrocampista ha doti prettamente difensive, ottima corsa e fase di interdizione. Una pedina importante per gli equilibri di una squadra, meno per chi gioca al Fantacalcio.

WOSZ

Lo scorso anno per lui le prime due presenze in Bundesliga. Ormai fa parte della prima squadra e dovrà sfruttare ogni minuto che il tecnico gli concederà. Al Fantacalcio non serve.

ATTACCANTI:

 

ANDRE SILVA

Con il suo acquisto il Lipsia ha finalmente colmato il vuoto lasciato da Timo Werner, anche se con caratteristiche diverse. Bomber ormai maturo i suoi goal parlano per lui. Se pensate che Haaland sia un alieno, sappiate che il portoghese ha realizzato un goal in più del fenomeno del Dortmund. Qualora si ripetesse, all'interno della nostra rosa, avremmo fatto bingo.

POULSEN

Lo scorso anno ha avuto l'occasione per diventare il titolare dell'attacco bianco rosso, ma la ha parzialmente fallita. Il danese ha colpi da urlo ed il goal "alla Van Basten" vs l'Ausburg resta un gioiello pazzesco. Però per lui solo 11 goal stagionali, un numero che non può permettere ad una squadra con grandi ambizioni di regalare una maglia da titolare. Sarà il vice Andre Silva, un ottimo vice.

BROBBEY

Arriva dall'Ajax questo 19enne che ha dimostrato di avere stoffa. Fisico da prima punta, agilità da esterno d'attacco, dovrà ancora crescere dal punto di vista caratteriale prima di imporsi a grandi livelli. Un buon talentino, ma molto grezzo.

NOVOA

Dalla cantera del Lipsia fino alla prima squadra. Il ragazzino promette bene ma ancora tanta pasta asciutta da mangiare.

Scommessa

 

ANDRE SILVA

Il portoghese sembra aver raggiunto quella maturità che spesso è mancata. Doti tecniche e fisiche di tutto rispetto, con la maglia dell'Eintracht ha realizzato ben 28 goal in campionato. Uno in più del fenomeno Haaland e dietro solo a quella belva feroce di Robert Lewandowski. Al Lipsia arriva da prima punta e perno assoluto della squadra, oltre a capocannoniere della scorsa Bundes, dietro solo a marziani irraggiungibili. Sarà anche il rigorista della squadra, non aggiungiamo altro.
 

Antiscommessa

 

AMADOU HAIDARA

Senza dubbio un buon centrocampista calcisticamente parlando, ma qui bisogna ragionare in ottica fantacalcio. Haidara è un centrocampista eclettico, bravo nelle due fasi e capace di giocare su tutto il fronte, offensivo e non del centrocampo. Non ha il bonus nel sangue ed anche se lo troveremo spesso in campo, con buoni voti, noi dobbiamo puntare sempre in alto, su profili che possono portare bonus frequenti in cascina.