Salve a tutti, mi chiamo Fabiano, e come ogni anno io e i miei compagni ci azzuffiamo per il mitico gioco del Fantacalcio.
La nostra lega, dura a morire, è composta ogni anno da 10 squadre, ogni squadra ha un socio (un collega), per il totale di 20 partecipanti in tutto.


Come al solito la nostra lega risulta sempre essere caotica, stressante e appagante al tempo stesso, ma anche piena di colpi di scena fin dalla nostra asta iniziale. Ma cerchiamo di far capire ai nostri cari lettori i principali protagonisti del nostro assurdo fantacalcio.

Abbiamo la prima coppia, quella che non si smentisce mai, King Arthur e Schwoch: due ragazzi molto molto scaramantici ma che hanno fatto della loro scaramanzia la loro più forte virtù essendo primi fino a qualche giornata fa e fiutando il colpo Morata come due veri cani da tartufo.
Poi ci sono gli immancabili (e immarcabili) D.P. e Lukariello (mio fratello) che sono dei veri e propri visionari: quest'anno addirittura hanno strabiliato tutti con un attacco bomba, un attacco "pesante", ovvero Lukaku - Zapata. La loro arma segreta? Il pianto .

Poi subito dopo troviamo la squadra rivelazione: Realmente Scarsi, con il duo Botrax-Albino (ma molto scuro in volto) che sta incenerendo tutti a suon di sentenze, pianti, e potenza con un arsenale nascosto e il tandem Ronaldo-Ilicic, associando un mix di artisti vari come Lozano e Veretout (insomma, sono stati proprio fortunati ).

A seguire l'asse ben consolidato dei fratelli Tramontano (che non Tramontano mai) che da anni partecipano sempre nella lotta per il titolo. Anche quest'anno una rosa estrema e compatta con il duo di Milano in attacco formato da Ibra e Lautaro e centrocampisti come Pietro Zielinski e Barak, molto attenti al bilancio, dei veri e propri economisti da anni.

Nota doverosa per il vero talent scout degli ultimi anni il signor Paul Fifth (il Quinto elemento feat. Peppo.E.) che anche quest'anno azzecca il crack con Messias e ha un'organico letteralmente atomico (i vari Gosens, Belotti, Chiesa, Castrovilli, De Paul ne sono la prova) ma anche negli anni scorsi ci aveva sempre visto lungo e abituato a questo gran scenari, come dimostrano i colpi Quagliarella quando vinse la classifica capocannonieri e un certo Piatek.

Altra coppia nobilissima e di vecchia data il nostro presidente della lega Fantacalcio Umbertone con il socio Marcalleva che fanno del risparmio il loro grande tesoretto, per poi sprigionarlo in un Ciccio Caputo comprato a 100, e in un McKennie che non ti aspetti come dei vecchi lupi di mare .

Poi c'è il duo che balla: l'ufficiale Gentiluomo e Mister Confusione, che si rivelano sempre e comunque una spina nel fianco con i loro Dzeko-Pedro-Osimhen e acquisti puntellati in ogni reparto, ma che se la devono sempre vedere con la sfiga (vedi il povero Victor che fine ha fatto...).

E poi le due coppie new entry di quest'anno: Antony senz'acca e Lucius, che con acquisti mirati del calibro di Theo Hernandez e Mimmo Berardi sono dei veri treni e che non sperperano mai un solo fantamilione a caso, oltre a Rocky il Piccolo e Mike Carbon, con le loro sorprese, innesti e scommesse volte alla o la và o la spacca prendendo capitani e sergenti, ovvero Insigne (l'originale) e  Milinkovic-Savic.

Infine ci sono io.....il ciarlatano del gruppo e il mio collega, un tipo mansueto, un comandante in sordina che ha le sue idee chiare e i suoi pupilli storici come Benassi, che non gioca da tanto, forse troppo tempo ...ma che si deve prendere, in quanto talismano contro le avversità e i gufi sempre dietro l'angolo.

Io, invece, sono stato molto più coscienzioso del mio collega e ho voluto puntare sui top: con statistiche alla mano ho preso in ordine di ruoli Hakimi, Toloi, Luis Alberto, Ramsey e Dybala pensando che la sfiga mi dicesse addio .
E invece la sfiga era lì, pronta a non mollare mai l'osso che stava addentando, perseguitandomi fino alla 15 giornata, dove ho racimolato nel mio ruolino di marcia solo 2 miseri punticini.

E' in quel momento che come una manna dal cielo è andato in scena il mio piano B: con l'apertura del calciomercato incomincio a trattare e imbastire scambi a tutto spiano, non contento del rendimento dei miei ragazzi che ho citato qua sopra, assicurandomi altri calciatori.

Credevo di aver fatto la scelta giusta: questi giocatori (a parte Hakimi) non stavano facendo un buon campionato, meglio scambiarli per prendere e puntare su nuove scoperte .
E poi?
E poi niente
: ben sapete che tutti questi giocatori hanno incominciato un valzer di gol e ottime prestazioni che con me non avevano mai fatto, alcuni non giocavano nemmeno (vedi Ramsey) e quindi la morale della favola è che non solo continuo ad essere ultimo nella mia lega, ma mi sono affibbiato (e mi hanno affibbiato) anche il nome di "Kondor del mercato" perché con i miei scambi assurdi ho fatto solo del bene alle altre squadre.

In conclusione, nei giorni del mercato del kondor (che sarei io) ho avuto tempo di riflettere abbastanza assimilando e scrivendo come una sorta di diario segreto questa piccola massima: "Credo che ogni fantallenatore abbia un numero preciso di giocatori che sono adatti alla loro squadra, e altri che invece sono adatti ad altre squadre e non alla tua perché , complice la dea bendata, non sono funzionali a te. Quando è così, devi solo lasciarli semplicemente liberi di andare ".

I giorni del kondor.

Grazie per l'attenzione.

Fabiano - la mia Lega Fantacalcio