Atalanta, che sorpresa Malinovskyi

Che fosse un grande talento lo sapevamo, ma che al primo anno in Serie A potesse arrivare a fare cose del genere in pochi se lo aspettavano.

Rusland Malinovskyi era partito come una seconda linea di un meccanismo già ben oleato come quello atalantino. Nei primi mesi l'abbiamo visto poche volte titolare, ma soprattutto quasi mai incidere fino al gol con l'Hellas Verona. Infortunio per Ilicic dopo pochi minuti con l'ucraino che entra in campo e spacca la porta come lui sa fare. Primo gol in campionato e da quel momento non si è più fermato.

Fantacalcio e Atalanta, i numeri di Malinovskyi

Parliamo in particolare della 15a giornata di campionato, momento esatto in cui è partito l'exploit di Malinovskyi che conta fino a questo momento 7 gol e 3 assist. Numeri impressionati per un ragazzo giovane come lui e alla prima grande esperienza lontana dal suo paese.

Al Fantacalcio si è rivelato una manna dal cielo: partito come una riserva e dunque pagato pochissimo in sede d'asta, è diventato un perno fondamentale in molte fantasquadre con la sua media voto del 6,35 e fantamedia del 7,11. Non entusiasmante il conteggio dei cartellini (5 ammonizioni e 1 espulsione) che però alla fine viene letteralmente annullato dalla caterva di bonus arrivati nelle ultime giornate.

Fantacalcio, Malinovskyi ora è un top

Nelle ultime 10 partite infatti Malinovskyi ha messo a segno 5 dei suoi 7 gol e tutti e 3 gli assist (tra l'altro nelle ultime due partite casalinghe con Sampdoria e Brescia). Inoltre c'è da dire che l'ultima insufficienza l'ex Shakhtar l'ha collezionata addirittura alla 12a giornata di campionato.

Insomma, un rendimento da top che anche al Mantra fa di lui un calciatore insostituibile. Nel ruolo di C/T l'ucraino si sta prendendo la scena superando in termini bonus mosti sacri come Milinkovic Savic, Zielinski, Pjanic, Fabian Ruiz e anche Pellegrini. E non è ancora finita.

Malinovskyi (Getty Images)