Simpatico siparietto fra Christian Kouame e i tifosi della Fiorentina oggi sui canali social del club viola, l'attaccante gigliato ha risposto alle domande dei sostenitori: di seguito i passaggi più interessanti delle sue riposte.

Kouame sul suo arrivo in Italia

"Quando vedevo i giocatori in tv avevo sempre il desiderio di arrivare a giocare come loro, poi mi è capitato: quando il presidente del Prato mi disse di venire in Italia io gli dissi sì, ma tornato a casa a mio padre glielo dissi che non ci credevo. Poi feci i documenti e lì ho realizzato".

Kouame sul suo rapporto con Firenze

"Vivo bene e anche la mia famiglia sta bene a Firenze. Questo per me è importante: se loro stanno bene io sono felice, la testa è soprattutto al campo".

Christian Kouame (getty)
Christian Kouame (getty)

Koaume sul modello Drogba e i riferimenti viola

"Mi ispiro a Drogba, il mio gol più bello è sicuramente il primo in Serie A. I compagni con cui ho legato di più sono Bonaventura e Pulgar. Prandelli? Vuole tirare fuori il meglio di me, mi conosce e sa che tipo sono, cerca sempre di mettermi un po' di pressione".

Kouame sul digiuno da gol

"Voglio ritrovare la strada per fare gol. Dopo il gol sarò più tranquillo perché ci penso sempre e so che così non viene. Devo restare sereno e arriverà, poi mi sbloccherò".