SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Aleksander Buksa, giovane attaccante del Genoa acquistato in estate, ha parlato dei suoi primi giorni in Italia nel corso di un'ìntervista concessa a La Gazzetta dello Sport. Queste le parole del calciatore.

Intervista a Buska su Piatek

Piatek? «No, non sarebbe possibile. Il livello del suo calcio e quello attuale del mio hanno troppe differenze. Sono molto più giovane di lui, sarebbe difficile metterci a confronto. Krzysztof ha segnato tanto, io sto iniziando ora e ho davanti a me un percorso che dovrà servire a farmi crescere». 

Genoa? «In realtà non è stata una scelta difficile. Il livello della Serie A e la difficoltà di questo torneo sono ben noti, dunque già di per sé il vostro campionato rappresenta un’occasione importante di crescita a livello personale e calcistico.E poi c’era il fascino del Genoa, con la sua grande storia. L’abbinamento fra i due aspetti mi ha convinto ad accettare».

Ballardini? «Qui è tutto molto differente rispetto al passato e da quanto ero abituato. Di Ballardini posso dire che con lui serve grande diligenza nell’esecuzione degli allenamenti, e si lavora molto sulla corsa. E, ancora, l’aspetto tattico ha una grande importanza».