Una sconfitta dura da digerire: dopo la gara con il Sassuolo, Ivan Juric ha analizzato il match ai microfoni di Sky Sport. L'allenatore del Torino è apparso molto deluso per la prestazione della sua squadra, soprattutto dal punto di vista dell'interpretazione tattica della partita. Di seguito le parole di Juric dopo Torino-Sassuolo.

Le parole di Juric dopo Torino-Sassuolo

Le parole di Juric dopo Torino-Sassuolo: “Oggi è stata una brutta partita, c’erano tutti i presupposti per fare bene tatticamente. Abbiamo giocato sotto ritmo, male, mi è piaciuto poco, anche se alla fine potevamo vincere. Non bene, assolutamente. Abbiamo sbagliato una quantità di passaggi allucinante, tatticamente stasera molto male. Abbiamo sbagliato tanto, abbiamo giocato con un ritmo basso una partita che sarebbe stata facile giocando nel modo giusto. C’erano gli spazi, ma non li abbiamo sfruttati”.

Le parole di Juric dopo Torino-Sassuolo (Getty Images)
Le parole di Juric dopo Torino-Sassuolo (Getty Images)

Sul gol di Alvarez

Sul gol di Alvarez: “Sono due errori, sia sul cross che sul gol. Buongiorno deve stare sicuramente in anticipo, poi lui può saltare più in alto ma davanti non la deve prendere mai. Quello che mi preoccupa è questa sensazione di una partita senza grandi difficoltà, scritta tatticamente, dove non siamo riusciti a esprimerci. Quando capitano questo tipo di partite, come contro il Lecce, la domini e devi solo controllarla e accelerare. Oggi tecnicamente siamo stati molto scadenti”.

Su Vlasic

Su Vlasic: “Noi siamo indietro anni rispetto alla Premier League, anche a livello fisico, di ritmo, di intensità. Lui come giocatore aveva fatto fatica soprattutto su questo, qua può fare bene perché il livello è più basso. Secondo me c’è un po’ di gente in Italia che ha capito e per questo sta prendendo giocatori che non sembravano fenomeni e invece qua fanno la differenza”.

Su Seck titolare

Su Seck titolare: “Non era centravanti. Avevamo segnato anche un gol ma era irregolare per un centimetro. L’impostazione tattica della partita mi sembrava buona, bisognava solo fare gol. C’erano tutti i presupposti per farlo e non l’abbiamo fatto”.