L'Udinese punta molto su Ignacio Pussetto in questa stagione e l'attaccante argentino ha tutta l'intenzione di fare bene. La punta friulana, intervistata da 'Olè', ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Pussetto sull'addio di De Paul

"Dalla scorsa stagione sapevamo che c'erano possibilità che Rodri se ne andasse. Sapevamo anche che sarebbe stato difficile senza di lui. Rodrigo aveva la capacità di prendere tutto su di sè. Ma ci siamo detti che senza di lui dovevamo essere più squadra. Oggi siamo tutti più responsabilizzati e penso che stiamo facendo bene. La stagione è lunga, siamo solo all'inizio, ma dobbiamo continuare su questa strada".

Pussetto e l'esperienza al Watford

"Quando sono andato in Inghilterra, avevo bisogno di cambiare aria per ritrovarmi come persona e come giocatore. Che, qualche tempo dopo, il nuovo allenatore dell'Udinese mi abbia chiamato, mi ha fatto decidere di tornare. Inoltre sono diventato papà e Udine è una città molto tranquilla per poterlo crescere. Noi siamo molto felici". 

Pussetto e la chiamata del Racing

"Il Racing mi ha chiamato, ma io voglio proseguire la mia carriera qui. C'è stata l'occasione di parlare, sempre con un'ottima disponibilità. Anche se la mia idea è ancora quella di restare e non tornare. Oggi, la realtà è che sono molto felice qui e voglio rimanere".

Udinese, Pussetto: "Contattato dal Racing, ma ho deciso di restare" (Getty Images)
Udinese, Pussetto: "Contattato dal Racing, ma ho deciso di restare" (Getty Images)