SHARE

Fantacalcio, Mirallas cambia ruolo? "Posso giocare anche al centro. Fiorentina, voglio restare"

IL BELGA PUò ESSERE IMPIEGATO DA PIOLI IN OGNI RUOLO, DAVANTI. MA SINORA HA GIOCATO AL POSTO DI PJACA


|

Del momento no di Marko Pjaca abbiamo già parlato più volte. Il croato è arrivato in estate con un carico importante di aspettative, ma sinora, anche per via della concorrenza, ha reso molto meno del previsto. Concorrenza che contro il Cagliari potrebbe portare Pioli a scegliere Eysseric, ma se supererà al 100% i problemi alla caviglia potrebbe anche ad una chance a Kevin Mirallas. Uno a cui il tecnico ha già mostrato di affidarsi, con convinzione: duttile ed esperto, il jolly belga oggi ha parlato alla Nazione. E le sue sono parole che possono risultare interessanti anche per i fantallenatori. Ecco alcune delle sue dichiarazioni. 

RUOLO NEL 4-3-3 - "(E' un modulo che) conosco molto bene. Ovvio, io posso giocare come esterno offensivo destro, sinistro o anche attaccante centrale. Sì, sono pronto a stare anche in mezzo, al centro. Il fatto che il possa interpretare più ruoli rende tutto più semplice anche per l’allenatore. Di sicuro io sono qui per provare a giocare il più possibile: il campionato è solo all’inizio e le occasioni non mancheranno. Pioli è un allenatore che lavora in maniera molto determinata sul campo, senza risparmiare una goccia di sudore e, di riflesso, i suoi giocatori danno sempre il massimo sul campo. Anche per questo ci siamo trovati subito, perché condividiamo questa filosofia. Parla molto coi giocatori. Ha visto fin dall’inizio che ho messo a disposizione la mia esperienza della squadra e che continuo a dare sempre il massimo con l’obiettivo di aiutare la squadra".

FUTURO - "Il mio più grande obiettivo è quello restare in viola, di convincere la dirigenza a riscattare il mio cartellino perché vorrei continuare a lungo questo mio percorso. Penso solo ad essere protagonista in questa stagione per dimostrare di essere all’altezza della situazione. La Fiorentina è una società assolutamente perfetta per me, al pari della città, bellissima e accogliente, con me e con la mia famiglia".