Torino, infortunio Baselli: operazione, si o no?

Nella giornata di ieri Daniele Baselli è stato sottoposto a degli accertamenti che hanno evidenziato un trauma distorsivo al ginocchio destro, con interessamento legamentoso. Come diramato nel comunicato ufficiale del Torino, nei prossimi giorni verrà presa una decisione sulla strategia terapeutica da utilizzare.

In particolare bisogna capire se rischiare e curare l'infortunio normalmente o procedere con un'operazione.

Torino-Baselli, tutte le ipotesi

Nel caso della prima ipotesi il centrocampista ex Atalanta tornerebbe in campo molto probabilmente prima della fine della stagione. Come riportato da Tuttosport infatti si tratterebbe di uno stop di circa 45 giorni. Dunque un rientro sul rettangolo di gioco previsto per metà luglio. Naturalmente però la paura è che possano esserci gravi ricadute e a quel punto sarebbe troppo facile peggiorare la situazione, non proprio fantastica al momento, per usare un eufemismo.

Torino, con l'operazione i tempi si allungano

Per questo motivo si potrebbe prendere la strada dell'operazione, che significherebbe però stagione finita. Non solo, in caso di intervento medico, Baselli molto probabilmente sarebbe out anche per buona parte della prossima annata. Infatti lo stop previsto dopo l'operazione va dai 6 agli 8 mesi, e dunque un ritorno in campo a quel punto sarebbe pronosticatile addirittura per fine 2020.

Una decisione importante da prendere che quasi sicuramente sarà ufficializzata nei prossimi giorni, dopo ulteriori controlli che, si spera, chiariscano ancor di più la situazione.

Baselli (Getty Images)