Alexis Sanchez, ieri sera, ha giocato una partita da assoluto protagonista. Premiato con un 8 in pagella, la prestazione del Nino è stata da autentica 'Maravilla': due preziosi assist per i compagni, poi la trasformazione del rigore. Ma è nelle piccole cose, rivelatesi poi grandi, che Sanchez ha dato il suo meglio: è lui ad allargare su Young in occasione del gol di D'Ambrosio, è sempre lui a risultare una spina costante nel fianco degli avversari con i suoi continui inserimenti ed è, all'occorrenza, anche regista offensivo della manovra. Insomma, un giocatore a tutto tondo. 

Sanchez abbracciato dai compagni (Getty Images)
Sanchez abbracciato dai compagni (Getty Images)

Inter, Sanchez giocherà di più?

La domanda, evidentemente lecita, riguarda allora l'utilizzo che Conte farà del cileno, ieri partito titolare a causa di una forma fisica comunque non brillantissima di Lukaku, che a sua volta aveva bisogno di rifiatare, e anche grazie ad un impegno sulla carta più morbido.

L'Inter ha sino a questo momento avuto solo due centravanti, come confessato e spiegato dal tecnico nerazzurro, ma è chiaro ed evidente di come adesso la situazione sia diametralmente opposta a qualche mese fa. 

E se Alexis Sanchez iniziasse a entrare sempre più nelle rotazioni di Antonio Conte chi sarà a fargli posto, Lukaku o Lautaro?