Alexis Sanchez, ieri sera, ha giocato una partita da assoluto protagonista. Premiato con un 8 in pagella, la prestazione del Nino è stata da autentica 'Maravilla': due preziosi assist per i compagni, poi la trasformazione del rigore. Ma è nelle piccole cose, rivelatesi poi grandi, che Sanchez ha dato il suo meglio: è lui ad allargare su Young in occasione del gol di D'Ambrosio, è sempre lui a risultare una spina costante nel fianco degli avversari con i suoi continui inserimenti ed è, all'occorrenza, anche regista offensivo della manovra. Insomma, un giocatore a tutto tondo. 

Sanchez abbracciato dai compagni (Getty Images)

Inter, Sanchez giocherà di più?

La domanda, evidentemente lecita, riguarda allora l'utilizzo che Conte farà del cileno, ieri partito titolare a causa di una forma fisica comunque non brillantissima di Lukaku, che a sua volta aveva bisogno di rifiatare, e anche grazie ad un impegno sulla carta più morbido.

L'Inter ha sino a questo momento avuto solo due centravanti, come confessato e spiegato dal tecnico nerazzurro, ma è chiaro ed evidente di come adesso la situazione sia diametralmente opposta a qualche mese fa. 

E se Alexis Sanchez iniziasse a entrare sempre più nelle rotazioni di Antonio Conte chi sarà a fargli posto, Lukaku o Lautaro?