L'ultimo turno della Premier League giocato nello scorso weekend rischia di diventare quello decisivo sia relativamente al titolo che alla corsa per l'ultimo posto utile per la qualificazione in Champions League.

L'1-1 fra Liverpool e Tottenham di fatto non è giovato a nessuna delle due compagini, con i Reds che hanno visto scappare via il Manchester City, e gli Spurs sempre più lontani dall'Arsenal.

Conte vs Klopp atto terzo

Nel post-partita Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, ha lanciato una frecciata polemica ad Antonio Conte, coach del Tottenham, aspra critica sul modo di giocare del collega italiano: ieri è arrivata una parziale marcia indietro, ma oggi l'ex allenatore di Inter e Juventus ha voluto dire la sua a riguardo. Di seguito le sue parole in conferenza stampa.

Conte risponde a Klopp (Getty Images)
Conte risponde a Klopp (Getty Images)

Liverpool-Tottenham, Conte risponde a Klopp

"Se pensi al tuo avversario, vuol dire che vuoi trovare una scusa, un alibi, perché qualcosa non è andato. Dopo la partita contro il Liverpool, i miei giocatori erano delusi perché hanno sentito la possibilità di vincere. Abbiamo analizzato la partita il giorno dopo e se c'era una squadra che meritava di vincere era il Tottenham e non il Liverpool. Klopp ha capito di aver guadagnato un punto, non di averne persi due. Allo stesso tempo, penso che Jurgen sia una persona intelligente ed era chiaro che era un po' frustrato dopo la partita. Per un top coach, è importante imparare che dopo una gara è doveroso concentrarsi sulla propria squadra e non sull'avversario".