Non l’unico obiettivo rimasto, interpretando le parole pronunciate dal direttore sportivo Pradè la settimana scorsa per fare il punto sul mercato, ma di sicuro l’esterno rimane un rinforzo significativo da consegnare a Beppe Iachini. Il tecnico viola vuole creare due coppie di giocatori per fascia che siano intercambiabili e garantiscano le soluzioni necessarie al suo gioco, così serve aggiungerne uno a Lirola, Biraghi e Venuti. Meglio se mancino, ma non necessariamente, perché Iachini ha dimostrato di non farsi “problemi” a spostare lo spagnolo (destro naturale) nella zona di campo che solitamente compete ad un sinistro. La cosa che conta è che sia un elemento pronto e di qualità.

Fiorentina, ecco i candidati per la fascia

Nomi? Più o meno i soliti, che non vuol dire che siano solo quelli. Anzi, col trascorrere dei giorni lo stesso Pradè e Barone, con lo scouting dei collaboratori di mercato, hanno allargato il ventaglio alla ricerca di un punto d’arrivo differente se le trattative più o meno avviate che riguardano Sema, Barreca e Spinazzola, ognuno ovviamente con il proprio coefficiente di difficoltà, dovessero tramontare. E specie nel caso dell’esterno della Roma si tratta di un affare realizzabile solo a certe condizioni. Quindi, al momento il 26enne svedese ritornato al Watford dall’Udinese è senza dubbio il “favorito” per tutta una serie di motivi e la Fiorentina sta lavorando sotto traccia per ottenerne il prestito.

Sema potrebbe presto vestirsi di viola (Getty Images)
Sema potrebbe presto vestirsi di viola (Getty Images)