Praticamente archiviata una stagione deludente come la 2021/22, la Juventus quest'estate sarà praticamente costretta ad una rivoluzione per tentare di alzare l'asticella della qualità della rosa che comunque verrà ancora guidata da mister Massimiliano Allegri.

La dirigenza bianconera è già all'opera da alcune settimane, necessari anche colpi intelligenti che possano far risparmiare da un lato per provare a dedicare cifre consistenti in altre trattative, ferma restando la necessità di vendere: si è detto in mattinata qual è la posizione bianconera, a tal proposito, relativamente al futuro di Moise Kean ed Alvaro Morata.

Sul fronte entrate sono sempre caldi due nomi su tutti, entrambi possibili da raggiungere a parametro zero: Angel Di Maria e Paul Pogba. 

L'esterno argentino ha fatto lui la prima mossa, ieri si è anche esposto più o meno ufficialmente con un like sui social nei post pubblicati dalla Juventus sulla nuova maglia. La Vecchia Signora gradirebbe chiudere tale acquisto, ma manca l'accordo sulla durata contrattuale più che sullo stipendio in sé: Di Maria spingerebbe per un contratto annuale, i bianconeri vorrebbero almeno un biennale per usufruire del Decreto Crescita

Il centrocampista francese, invece, non si è esposto più di tanto, ma i contatti fra il suo entourage e la Juventus vanno avanti già da parecchio tempo. Quella bianconera non è l'offerta migliore fra le mani del calciatore del Manchester United dal punto di vista economico, ma potrebbe essere quella più allettante per lui dal punto di vista sportivo. Preoccupa lo stato fisico, con Pogba che nelle ultime due stagioni è rimasto fermo ai box per più di cinque mesi per noie muscolari, e forse è questo il vero ostacolo che potrebbe impedire la fumata bianca: se gli approfondimenti fossero utili a sciogliere queste riseve, l'affare potrebbe chiudersi in breve tempo.