Con Origi ancora ai box ed Ibrahimovic che tornerà a gennaio, il Milan in attacco nelle ultime uscite ha potuto contare solo su Olivier Giroud e, all'occorrenza, su Ante Rebic. Per questo motivo tra le priorità dei rossoneri durante il prossimo mercato ci sarebbe l'idea di prendere un attaccante.

Mercato Milan 2023: serve un attaccante

Il Milan sembrerebbe aver già tracciato la strategia da seguire durante il prossimo mercato, non tanto quello di gennaio ma soprattutto per giugno.

Maldini e Massara, infatti, hanno individuato da tempo il primo obiettivo per il prossimo anno, ovvero quello di portare in rossonero un centravanti.

I recenti infortuni hanno ridotto le scelte di Pioli e riacceso le spie sulla necessità di avere una punta importante per il futuro. Il budget sarà di 40 milioni di euro.

Milan: da Sesko a Hojlund, i nomi

Secondo le ultime notizie di mercato, i nomi sulla lista del Milan ad oggi sarebbero tre: Sesko, Hojlund  e Kadus.

Il club rossonero già a luglio aveva sondato il terreno con Sesko del Salisburgo, ma il 2003 in estate è passato grazie alla RedBull al Lipsia per 24 milioni.

Il secondo nome della lista dei rossoneri, non per ordine di importanza, sembrerebbe essere quello di Rasmus Hojlund, appena giunto all’Atalanta dove ha già messo insieme un gol ed un assist in 4 presenze. Hojlund era stato proposto da alcuni intermediari già in estate quando militava nello Sturm Graz, ma il prezzo era stato ritenuto proibitivo per il Milan. Hojlund sarà monitorato però anche per il futuro.

Il terzo calciatore sotto la lente di ingrandimento del Milan gioca nell'Ajax, ed è il 22enne ghanese Mohammed Kudus. Dopo due stagioni da comprimario in Olanda, l'attaccante in questa stagione si è preso il posto da titolare nella squadra di Schreuder, totalizzando già 7 gol nelle prime 10 partite. L'attaccante piace al Milan dal 2020 quando giocava ancora in Danimarca nel Nordsjaelland.  

Milan: chi andrà via a fine stagione?

A fine anno qualcosa in attacco per il Milan potrebbe cambiare anche in uscita. Ibrahimovic, dopo l'operazione, potrebbe decidere di smettere mentre Giroud avrà 37 anni. In bilico anche Origi se non darà certezze fisiche.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile