Ciao a tutti, 

Questo è il primo anno di fantacalcio per me, sono una donna e amo il calcio. È da tempo che aspiro a partecipare e ogni volta che sentivo i miei amici e colleghi parlare dell’asta provavo un misto tra invidia e rabbia. Quest’anno, finalmente, il presidente della nostra lega, nonché mio grande amico, annuncia a tutti l’ingresso di un nuovo componente: la prima donna che la loro lega abbia mai avuto.

Arrivo all’asta agitata, devo dimostrare a quel branco di maschilisti che in fondo anche una donna può parlare di calcio e inoltre non posso deludere il mio presidente. Partono le scommesse, “mi paghi la pizza se lei ti arriva sopra” e via dicendo.

Alla fine dell’asta sono molto soddisfatta, in fin dei conti non potevo sapere. La mia avventura inizia subito con un bel 77.5 contro il “bestemmiatore” della nostra lega. Era un segnale, un segnale di quello che stava per accadere. Comincio col dirvi che ho distrutto Mertens, mi dispiace per chi ci aveva puntato. Ho ucciso definitivamente Cornelius, 22 partite con me 22 oscillazioni tra il 5-5.5, lo svincolo, primo gol in campionato. Il povero Veloso non si è mai ripreso, Smalling ha avuto la sfortuna di essere il difensore su cui ho puntato all’asta di riparazione.

Parliamo anche di Malinovskyi, felice di essere riuscita a prenderlo, un testa a testa infinito per portarlo nella mia squadra... mi dispiace Mali, non potevo saperlo, non potevo sapere di questo mio potere distruttivo.

Tutte le mie sfortune fantacalcistiche

Sono riuscita in imprese epiche, ho fatto segnare contro di me il primo ed unico gol in serie a di Marin, il primo e unico assist in serie a di Fares, il primo e unico 11.5 di Djuricic quest’anno. Ho collezionato gol improbabili come quello di Dybala al 93esimo, utile solo a farmi pareggiare 3-3 contro il mio avversario, o il gol di Rabiot - Rabiot, ragazzi... -  il gol di Tomiyasu, il gol di Gosens, prima dato, poi tolto, poi dato di nuovo.

Quando un giocatore fa una doppietta, quel giocatore gioca contro di me. La doppietta di ibra, la doppietta di Muriel, la doppietta di Zielinski. Mi sono sempre difesa come ho potuto, ma quel maledetto mezzo punto era sempre là, in agguato, per farmi perdere la giornata.

Insomma, ho 1533 punti, il terzo punteggio più alto della mia lega, in squadra ho avuto e ho gente del calibro di Savic, Martinez, Luis Alberto, Smalling, Theo, Kjier, Joao Pedro, Vlahovic, Messias, Brozovic, De Paul, Jankto, De Vrij, Biraghi, Bremer. Ho svincolato, ho scambiato, ho ceduto, ho fatto il massimo ma contro di me segna chiunque. Prima per gol subiti, con 41 addirittura, nonostante ne abbia fatti ben 36. Sono ultima, avete sentito bene. Ormai non vengo neanche più presa in giro, la mia lega prova pena.

Spero la proviate un po’ anche voi. Insomma ragazzi, se Dio voleva farmi capire che il fantacalcio non è roba da donne, beh, ci sta riuscendo.

Ma non mollerò. E' una promessa. 

Giulia - La mia Lega Fantacalcio