SHARE

Classifica marcatori ponderata Serie A 26/11: Immobile non si ferma più

Ancora un gol decisivo per il bomber della Lazio, Lukaku consolida il secondo posto


|

Nuovo appuntamento stagionale con la classifica marcatori ponderata di Serie A che si propone di valutare il peso di un gol a seconda dell’importanza rispetto al risultato nel momento in cui è stato segnato. Chi non fosse a conoscenza del meccanismo di distribuzione dei punteggi per ogni gol segnato può trovare ogni spiegazione QUI.

Per ogni competizione riporto la top 30, nella quale sono segnati in grassetto i giocatori che hanno migliorato il loro coefficiente gol ponderati rispetto all’aggiornamento precedente (e il numero relativo alle categorie dei gol che hanno subito variazioni). A parità di gol ponderati i giocatori sono classificati per numero di gol segnati di “categoria 1”, poi di “categoria 2”, di “categoria 3” e così via. In caso di completo pareggio vengono considerati appaiati in classifica e inseriti in graduatoria in ordine alfabetico.

SERIE A

+

Immobile continua la sua marcia apparentemente inarrestabile verso il titolo di capocannoniere sia nella classifica reale che in quella ponderata. Son già quindici in tredici partite i gol realizzati dal bomber biancoceleste per un totale di 10,875 Gol Ponderati fra i quali nove decisivi, compreso quello che ha aperto le marcature per gli ospiti in Sassuolo-Lazio 1-2. Consolida la seconda posizione Lukaku con la terza rete dei nerazzurri in Torino-Inter 0-3. Rimane in terza posizione Belotti del Torino. 

Avanzano in classifica questa settimana Lautaro Martinez (prima marcatura dell'Inter contro il Torino), Joao Pedro (rigore dell'1-0 per gli ospiti in Lecce-Cagliari 2-2), Dzeko (definitivo 3-0 in Roma-Brescia), Caputo (gol del parziale 1-1 del Sassuolo contro la Lazio), Dybala (definitivo 3-1 della Juventus a Bergamo contro l'Atalanta) e Lapadula (rigore che ha dato il via alla rimonta del Lecce contro il Cagliari da 0-2 a 2-2).

Quattro le new entry rispetto a due settimane fa: Higuain (autore di una doppietta da due gol ponderati che ha permesso alla Juventus di recuperare l'iniziale svantaggio contro l'Atalanta), Palacio (segnatura dell'1-1 per i padroni di casa in Bologna-Parma 2-2), Petagna (rigore dell'1-0 della Spal nel pareggio interno 1-1 contro il Genoa), Calderoni (2-2 finale del Lecce contro il Cagliari) e Gabbiadini (1-1 della Sampdoria nel successo casalingo per 2-1 contro l'Udinese). 

Prima rete stagionale, ma decisiva, per Bonaventura del Milan, Di Carmine del Verona, Dzemaili del Bologna, Iacoponi del Parma, Nestorovski dell'Udinese e Sturaro del Genoa. Fuori classifica primo gol decisivo contro la Juventus per Gosens dell'Atalanta dopo tre reti non decisive (due di categoria due e una di categoria uno). 

Appuntamento a martedì prossimo per un nuovo aggiornamento della classifica marcatori ponderata di Serie A.