Ha ricominciato questa stagione esattamente come aveva terminato l’altra anche perché Giovanni Simeone ha capito che per difendere la maglia da titolare, l’unica strada è quella del gol. Tre reti in quattro partite e la prima doppietta da quando indossa la maglia del Cagliari, per il Cholito un avvio di campionato meglio di così non poteva esserci e ora l’attaccante argentino ha una gran voglia di proseguire su questa strada.

Cagliari, è Simeone l'attaccante titolare

La chiamata della nazionale del suo paese lo ha galvanizzato pur non essendo riuscito a scendere in campo, ma nonostante il lungo viaggio di ritorno dal Sudamerica e le due settimane senza potersi allenare agli ordini di Eusebio Di Francesco la qualità delle sue giocate non ne ha certo risentito. E a galvanizzarlo ulteriormente è stata anche la concorrenza interna visto che ormai Leonardo Pavoletti si è perfettamente ristabilito e tenterà, settimana dopo settimana, di strappargli la maglia da titolare. Al momento Simeone parte in vantaggio dal punto di vista fisico e atletico visto che la lunga ricorsa del numero 30 rossoblù ancora non gli ha permesso di arrivare al top della condizione, ma per difendere il posto serviranno applicazione durante gli allenamenti e soprattutto gol in partita. Il Cholito non si è fatto pregare e dopo aver rotto il ghiaccio alla prima giornata in casa del Sassuolo, ha atteso due turni per riscrivere il suo nome sul tabellino dei marcatori con una doppietta che ha un gran sapore di tre punti. Abile nel farsi trovare nel posto giusto al momento giusto per liberare il suo destro appena dentro l’area in occasione del primo gol, l’attaccante argentino ha concesso il bis da perfetto opportunista sfruttando una respinta difettosa di Sirigu. Un micidiale uno-due quello di Simeone che in un colpo solo ha permesso al Cagliari di mettere le mani sui tre punti e a lui di respingere l’assalto del collega di reparto che dovrà ancora aspettare una nuova chance.

Cagliari, Simeone in grande forma

Intanto l’attaccante sudamericano si gode il suo momento di grazia ma già da oggi cancellerà alla svelta tutto per pensare da subito al Crotone. Ci sono altri tre punti pesanti in palio, ma in particolare, Simeone cercherà di sbloccarsi anche in casa perché in questo primo scorcio di campionato è riuscito ad esultare solo lontano dalla Sardegna Arena. Il calendario non è stato certo molto amico dei rossoblù visto che delle prime quattro sfide, Di Francesco ne ha giocata solo una, quella contro la Lazio, tra le mura amiche. E Simeone ha segnato solo in trasferta, tanto che ora la sua voglia di sollevare le braccia al cielo anche nello stadio cagliaritano è altissima. Ormai che ci ha preso gusto, proverà a rompere il ghiaccio già da subito mettendo nel suo mirino personale i calabresi che dovranno prestargli particolare attenzione. Al momento, infatti, il Cholito è l’arma in più di un Cagliari che anche nella fase finale della passata stagione ha potuto godere di un giocatore in grande spolvero che, seguendo la scia della continuità, vuole continuare a stupire a suon di gol.

Grande inizio di stagione per Simeone nel Cagliari (Getty Images)
Grande inizio di stagione per Simeone nel Cagliari (Getty Images)