Antonio Conte può cambiare pelle alla sua Inter. Molto dipenderà dal mercato che verrà e soprattutto dalle possibili permanenze di due giocatori che, fino a qualche settimana fa, erano dati come elementi esterni al progetto: stiamo parlando di Radja Nainggolan e Ivan Perisic. Il belga non tornerà a Cagliari visto che i club non hanno trovato l'accordo per il suo ritorno in Sardegna, destino identico per il croato che rientra (almeno per ora) a Milano da campione d'Europa col Bayern Monaco. E ora la domanda sorge spontanea: possono essere inseriti in uno schieramento tattico quasi ad hoc per esaltare le loro caratteristiche? Due sono le ipotesi a riguardo.

Fantacalcio, l'Inter con Nainggolan e Perisic

Conte potrebbe pensare di passare al 3-4-2-1 come nuovo modulo di base rispetto al più rodato e inflazionato 3-5-2. Così facendo, Perisic potrebbe essere schierato come trequartista di sinistra al fianco di Eriksen e alle spalle di Lukaku, mentre Nainggolan sarebbe in mediana. I due potrebbero anche alternare la loro posizione, visto che il belga anche a Cagliari ha giocato dietro le due punte (in questo caso, una soltanto). Una duttilità che gli permetterebbe di certo rispetto all'altro "ex epurato" di avere maggior minutaggio e di godere di una considerazione superiore in più reparti e ruoli in mezzo al campo. Ad ogni modo, sottolineiamo che si tratta di semplici ipotesi: entrambi (Perisic più di Nainggolan, a dire il vero) non sono sicuri di restare a Milano e dal mercato possono arrivare importanti novità (Vidal e non solo).

Fantacalcio, i ballottaggi dell'Inter

Il passaggio al 3-4-2-1 favorirebbe alcuni giocatori e ne sfavorirebbe altri. Il neo-arrivato Kolarov, in qualsiasi modulo che preveda la difesa a tre, potrebbe giocare sia come centrale di sinistra sia in qualità di esterno mancino a tutta fascia al posto di Young. De Vrij, Skriniar, Hakimi e Sensi, oltre ovviamente ad Handanovic, sarebbero pressoché intoccabili. Cosa che invece non si direbbe di Sensi e, soprattutto, di Lautaro Martinez: la punta unica lo vedrebbe sfavorito nel duello con Lukaku, ciò potrebbe riaprire il clamoroso scenario Barcellona qualora il Toro intuisse che la svolta tattica potesse renderlo meno appetibile per questa Inter. Chi invece beneficerebbe di tutto ciò è senza dubbio Eriksen: che sia 3-4-1-2 o 3-4-2-1, da trequartista puro quale è troverebbe un habitat naturale, sfruttando tutto il suo potenziale. E "accontentando" la società per l'investimento fatto lo scorso mese di gennaio.

Nainggolan (Getty)
Nainggolan (Getty)