SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Sergio Busquets, centrocampista della Spagna, ha parlato dopo la gara vinta ieri contro la Slovacchia. Il calciatore del Barcellona non ha trattenuto le emozioni al termine della sfida con la Slovacchia nel corso della sua intervista ad AS.

Intervista Busquets sul ritorno in mezzo al campo

La Spagna con il ritorno di Sergio Busquets ha ritrovato un leader del centrocampo, così la squadra di Luis Enrique ha cambiato marcia. Intensità, costruzione e personalità come confermato anche dal capitano.

"Non abbiamo giocato le partite come avremmo voluto e oggi è stata una lunga rincorsa verso la qualificazione. Non dipendeva più da noi cercare il primato, ma abbiamo interpretato la gara nel modo giusto. E aver trovato gioco e risultato ci aiuterà. Sono ovviamente felicissimo, perché ho passato davvero un brutto periodo. Adesso, qualunque cosa accada, siamo consapevoli di avere ottenuto il risultato di cui avevamo bisogno".

Busquets fa pace con i tifosi della Spagna


In questo modo la Spagna di Busquets ed i tifosi hanno fatto "la pace"  grazie anche al  5-0 finale fra gli "Olè" dello stadio di Siviglia.

"I tifosi sono stati bravissimi, ci siamo ritrovati immediatamente sulla stessa sintonia. E con il loro appoggio siamo ovviamente molto più competitivi. Anche dopo il rigore la squadra avrebbe potuto incontrare  difficoltà ma non ha mai smesso di attaccare. E questa volta la sorte ci ha restituito ciò che ci aveva tolto nelle prime due partite. Come ho sempre detto, questa squadra accetta le critiche, ma non tolleriamo la mancanza di rispetto specialmente da chi è stato qui. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro".

Le parole di Luis Enrique


Anche Luis Enrique, commissario tecnico della Spagna, ha parlato dopo la gara del 5-0 sulla Slovacchia e della qualificazione agli ottavi di finale:

"Siamo stati gli stessi delle altre due partite. Con la differenza che qui abbiamo riscontrato più volte le crepe in difesa dell'avversario. Siamo ancora vivi e ora arriva la vera competizione". Prossimo avversario, la Croazia: "Sarà una partita complicata, difficile. C'è un Modric che continua a lottare e hanno un buon livello".