Al termine della finale tra Italia e Inghilterra Alessandro Florenzi, protagonista in campo negli ultimi minuti dei supplementari, ha parlato ai microfoni di Rai Sport. Il difensore ha preso in giro gli inglesi per lo slogan "it's coming home" e ha parlato di due persone importanti nel gruppo azzurro, Salvatore Sirigu e Gianluca Vialli. Di seguito le parole di Florenzi dopo Italia-Inghilterra.

Le parole di Florenzi dopo Italia-Inghilterra

Le parole di Florenzi dopo Italia-Inghilterra: "Non è stato un percorso facile, soprattutto per me. Ma questo gruppo ha dimostrato che chiunque gioca è titolare, ero pronto a calciare il sesto rigore ma per fortuna Donnarumma non me l'ha fatto tirare. Avevano fatto i conti senza l'oste, Non è It's coming home, ma it's coming Rome. Hanno sbagliato solo una consonante, non vedo l'ora di festeggiare nella mia città".

Le parole di Florenzi dopo Italia-Inghilterra (Getty Images)
Le parole di Florenzi dopo Italia-Inghilterra (Getty Images)

Su Sirigu e Vialli

Su Sirigu e Vialli: "Se devo pensare a due persone di questo gruppo dico Sirigu, che anche oggi prima della partita ci ha fatto emozionare nel pre-partita, e l'altra persona è Gianluca Vialli, ci dimostra ogni giorno come si deve vivere, come ci si deve comportare. Lui per noi è speciale, è un esempio vivente e non ci sono altre cose da dire. Stasera abbiamo vissuto una notte magica, io sono pronto a morire per questa Nazionale".