Sergio Ramos è il grande assente della Spagna a Euro 2020. L'ex difensore del Real Madrid ha analizzato la sfida tra la sua nazionale e l'Italia, valida come semifinale dell'Europeo. Ecco le sue parole rilasciate nell'intervista alla Uefa:

Sergio Ramos sui traguardi della Spagna

"Dietro ciò che viviamo c'è fatica, dedizione, lavoro e professionalità. Sapevamo di essere una squadra storica, d'epoca e sentivamo la difficoltà di vincere Europei, Mondiali e poi ancora gli Europei. Raggiungere quel traguardo ci ha motivato ancora di più e ci ha permesso di stabilire un record praticamente impossibile da superare, almeno per molti anni".

Sergio Ramos su Italia-Spagna del 2012

"Vicente del Bosque (ct spagnolo all'epoca, ndr) mise molta enfasi in generale sulla squadra avversaria, non su un giocatore in particolare perchè si trattava di una grande Italia con Pirlo, Cassano, un giovane Balotelli in uno stato di forma splendido. Passare in vantaggio dopo pochi minuti con Fabregas fu fondamentale".

Sergio Ramos sull'Italia di Mancini

"Gli italiani hanno sempre quel pizzico di esperienza in più, sanno giocare e gestiscono sempre molto bene i piccoli dettagli in questo tipo di partite. Bisognerà fare molta attenzione alla squadra di Mancini".

Spagna, Sergio Ramos avvisa: "Occhio all'Italia, si esalta in queste partite" (Getty Images)
Spagna, Sergio Ramos avvisa: "Occhio all'Italia, si esalta in queste partite" (Getty Images)