Mancano poco più di 24 ore al match tra Italia e Spagna, valido come semifinale di Euro2020. Uno dei protagonisti della Roja sarà sicuramente Cesar Azpilicueta. Il difensore del Chelsea è stato intervistato da Sky Sport. Ecco le sue parole sull'Italia e su alcuni elementi della rosa azzurra come Insigne e Jorginho.

Azpilicueta sull'Italia

"L'Italia è una Nazionale forte che sta ottenendo ottimi risultati. Gli azzurri hanno cambiato stile di gioco e cerca di tenere il pallone e di giocarlo di più. È una squadra molto difficile da affrontare".

Azpilicueta sugli allenatori italiani

"Dagli allenatori italiani ho imparato davvero tanto. Ciò che ricordo è il carattere competitivo e il lavoro che ognuno portava con la sua idea di gioco: avevano tutti filosofie di gioco differenti, ma la stessa meticolosità nel lavoro quotidiano".

Azpilicueta su Insigne

"Non conosco Insigne di persona, ma so che in campo può essere molto pericoloso. Sta giocando un grande Europeo, è un giocatore molto tecnico e rapido che cerca sempre gli uno contro uno e il dialogo costante con i compagni. Noi ci difenderemo da squadra e attaccheremo da squadra, consapevoli della forza degli attaccanti dell’Italia".

Azpilicueta su Jorginho

"Abbiamo una chat fra giocatori del Chelsea. Ci vedremo martedì in campo, ma questo è il calcio: a volte, quando sei in Nazionale, affronti dei tuoi compagni di squadra. È una cosa naturale, come sarà normale che martedì daremo tutti il massimo per le nostre nazioni e per qualificarci alla finale. Jorginho è un grandissimo giocatore, ha dimostrato sia nel Chelsea che nell’Italia di essere importante per fare girare il gioco. Gli piace avere la palla e controllare la partita. È un giocatore intelligente: meno sarà protagonista martedì, più possibilità avremo noi di controllare la partita".

Spagna, Azpilicueta: "Insigne molto pericoloso. Jorginho grande calciatore" (Getty Images)
Spagna, Azpilicueta: "Insigne molto pericoloso. Jorginho grande calciatore" (Getty Images)