Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di lunedì contro il Torino. Queste le sue dichiarazioni.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Sulla Coppa Italia

"Dimentichiamoci della Coppa Italia, adesso dobbiamo saper reagire. Ci attende un avversario che come noi è alla ricerca di punti. Dopo tre gare positive, abbiamo fatto il passo più lungo della gamba. Voglio rivedere la Samp che conosco: meno bella e più pratica e con quella mentalità che ci ha permesso di uscire dal guado l’anno scorso»"

Sul Torino

"I granata dell’ex Giampaolo hanno incontrato diverse difficoltà in questa prima parte di stagione ma nelle ultime uscite sono apparsi in ripresa. «Era normale che il Torino impiegasse un po’ di tempo per memorizzare i principi tattici del nuovo allenatore – prosegue Ranieri -. Fanno girare palla velocemente con uno, massimo due tocchi e quando si va in pressione è molto difficile rubare loro palla. Noi dovremo giocare una partita accorta".

Sui recuperi

"Adesso vediamo: Colley non credo si riesca a recuperare, mentre Quagliarella probabilmente sì: lasciatemi domani che è ultimo allenamento per poi decidere".

Sulle critiche

"Giusto che ci siano le critiche, quando non ci sono i risultati bisogna sempre analizzare bene le cose: noi le abbiamo analizzate dentro di noi. Dico sempre che soltanto con il lavoro se ne viene fuori, com’era l’anno scorso. Ecco, sul lavoro non posso dire nulla ai ragazzi, fanno veramente tanto, lo fanno bene, con passione e con orgoglio».

Conferenza Ranieri (Getty Images)
Conferenza Ranieri (Getty Images)