Duro comunicato dell'Associazione Italiana Calciatori dopo le decisioni prese dal Governo in merito alla cosiddetta "fase 2" della lotta al Coronavirus. L'AIC ha manifestato perplessità e sorpresa per quanto deciso sulla ripartenza dello sport, giudicando discriminatoria e illogica la scelta di far riprendere l'attività solamente ai tesserati di discipline individuali e di non permettere ai calciatori di fare altrettanto.

Il comunicato dell'Assocalciatori