SHARE

Bologna, Tomiyasu: "Chiamatemi Tomi. Posso fare il centrale e il terzino, voglio diventare leader"

La presentazione del difensore bolognese


|

Prima conferenza stampa da giocatore del Bologna per il difensore Takehiro Tomiyasu che si presenta così: "Ciao a tutti, sono Takehiro Tomiyasu, per favore chiamatemi Tomi. Sono molto contento di giocare qui, spero di rimanere qui tanti anni con voi e vi ringrazio. In Italia le difese sono molto ben organizzate ed attaccanti molto forti, è bastato questo a convincermi".

Sul suo ruolo: "Ho giocato in entrambi i ruoli, sia terzino che centrale. Non mi importa tanto il ruolo, l’importante è scendere in campo e prendersi le proprie responsabilità. Sono due ruoli diversi, ma voglio solo scendere in campo, ho tanto da imparare e non vedo l’ora di farlo".

Mihajlovic e i compagni: "La cosa importante è conoscere i compagni, per questo ho ballato per loro, per andare d’accordo fin da subito. Legare con loro per me adesso è fondamentale. Senza l’allenatore saranno loro a spiegarmi tutto quello che devo sapere. Ancora non ho incontrato Mihajlovic, ma ci siamo parlati per telefono. Tutti i compagni dicono di giocare per lui e per questo ci mettono tanta passione. Anche io voglio dare il massimo per il mister".

C'è da crescere: "Nel primo ritiro ho imparato molte cose dallo staff, soprattutto riguardo la posizione migliore per difendere. Posizione in campo e del corpo, sto già colmando alcune lacune. Voglio diventare un leader, aiutare i compagni e dare sicurezza al reparto. Voglio solo giocare, così giocherò contro tutti".

I consigli di Nagatomo: "Mi ha detto che ci sarà tanta pressione da sopportare, non sarà facile. Le tifoserie sono molto calde e girando in città ho visto tanti tifosi che mi hanno fatto sentire subito a casa. Sarà bellissimo giocare qui".

Cibo italiano: “A me piace molto il riso e ne ho assaggiato di tipi veramente buonissimi qui in Italia, non vedo l’ora di provare altre specialità".

Condividi con i tuoi amici!