SHARE

Milan, Pioli: "Leao e Piatek possono giocare insieme"

Il tecnico del Milan ha parlato dopo il pareggio contro il Lecce


|

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato a Sky Sport al termine della gara contro il Lecce:

"Ho sofferto gli ex, è un peccato perchè nella nostra prestazione c'erano tante cose positive. Volevamo la vittoria e non l'abbiamo ottenuta per demeriti nostri. Ci sono situazioni che dovranno essere migliorare velocemente, ho visto giocate di buon livello.

I giocatori del Milan sono ragazzi consapevoli delle loro qualità e di vestire una maglia importante. Sanno giudicare le loro prestazioni, ci abbiamo messo qualità ma anche troppa generosità che ci ha fatto perdere le posizioni. Non abbiamo vinto una gara che meritavamo di vincere.

Alcune posizioni prese in possesso palla ci hanno dato buona qualità. Dobbiamo attaccare maggiormente la profondità ma le strategie vanno di partita in partita. Domenica con la Roma metteremo in campo altre soluzioni, ho visto i miei concetti in partita. Chiaro che c'è tanto lavoro da fare, c'è qualità per fare bene.

Il regalo più bello me l'aspettavo dalla partita ma lo spirito c'è stato e questo è importante. Questa partita ci servirà molto per capire i nostri errori. Alla fine abbiamo cambiato la costruzione con Rebic in campo, Theo era un po' in difficoltà. E' mancata attenzione nel finale, dovevamo chiudere prima quell'azione. C'è tanto di positivo in questa gara, queste partite vanno portate a casa. Bisogna stringere i denti e soffrire. Sul rigore ci siamo spostati tutti verso la palla, centralmente non eravamo messi bene.

Leao e Piatek insieme? Quando avremo i giusti equilibri potranno giocare insieme. Paquetà mi sembrava meno brillante del primo tempo, dobbiamo lavorare".