Claudio Lotito ha parlato ai microfoni de "Il Messaggero" delle situazioni di Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Ecco le dichiarazioni del patron biancoceleste:

 Lotito su Luis Alberto

“Se Luis Alberto vuole andare via porti una squadra con i soldi (almeno 20-25 milioni, con il 20% da riconoscere al Liverpool, ndr), perché io non ci penso proprio a darlo in prestito a gennaio. E non ho ricevuto nessuna richiesta dall’Atletico. Al momento la situazione non è cambiata rispetto all’estate quando il Siviglia lo aveva forse illuso. Non sto a nessun giochetto, Luis Alberto è forte, un valore aggiunto della Lazio e si può ancora trovare un compromesso. Lui deve accettare le scelte dell’allenatore e Maurizio può essere più comprensivo e capirlo, perché ogni giocatore ha un carattere diverso. Mica possono avere tutti la testa di Pedro”.

Lotito su Milinkovic

 “Tutti dicono Milinkovic va di qui, va di là, ma non è in vendita, si sa quanto vale (almeno 100 milioni, ndr) per me e per la Lazio, e io sono fermo ai discorsi in corso sul rinnovo… Spero che Milinkovic faccia un grande Mondiale perché rappresenta i nostri colori in Qatar come Vecino. Intanto, dopo quelli a Ciro per Andrea, faccio gli auguri a Sergej per Irina come a Zaccagni per Thiago. Si allarga sempre di più la famiglia della Lazio”.

Lotito sul mercato della Lazio

“Senza uscite, il nostro organico è completo, non si possono prendere giocatori solo prevedendo un’influenza e senza valorizzare tutto il resto che ancora abbiamo. Alcune valutazioni poi ci hanno già dato ragione rispetto a inizio anno…”. Il riferimento, svela Il Messaggero, è a Sergio Reguillon, il terzino sinistro offerto e respinto: complice la pubalgia, alla fine all’Atletico Madrid non ha ancora mai giocato.

Le parole di Lotito, patron della Lazio, sul futuro di Luis Alberto e Milinkovic (Getty Images)
Le parole di Lotito, patron della Lazio, sul futuro di Luis Alberto e Milinkovic (Getty Images)