SHARE

Juventus, Benatia al veleno: "Allegri disse che ero davanti a Bonucci, non è andata così"

Il difensore marocchino parla anche di mercato: "Sono stato vicino al Milan"


|

Molti continuano a ritenere la sua partenza, nel momento dell’infortunio di Chiellini, il vero snodo costato la Champions alla Juventus lo scorso anno, e oggi a Tuttosport Medhi Benatia ammette che anche per lui l’addio ai bianconeri non è stato né indolore né sereno: ”Mi avevano detto che avrei giocato titolare con Chiellini”, confessa il difensore marocchino, oggi in Qatar all'Al-Duhail. "Allegri mi aveva detto che sarebbe tornato Bonucci, ma anche che avrebbe dovuto guadagnarsi il posto sul campo. Non è andata così e fino a dicembre ho giocato pochissimo".

Benatia, attacco ad Allegri

Allegri nel mirino del difensore: “Mi ha detto che doveva fare le sue valutazioni di volta in volta. Però a volte Chiellini era stanco e poi giocava comunque: alla fine si è fatto male, e forse se ci fosse stato contro l'Ajax sarebbe andata diversamente".

Tra Allegri e Guardiola per Benatia non esiste paragone: ”Avete tre giorni? Mi servirebbero per parlare di Pep. Vive di calcio, ma pecca nei rapporti umani. Quanto ad Allegri, è diverso: punta sul talento e ti fa vivere qualsiasi partita con tanta intensità. A livello personale, al di là del fatto che con me si sia comportato male, non posso dire nulla: è una buona persona".

Calciomercato, Benatia: "Molto vicino al Milan"

Benatia affronta anche il tema del calciomercato, e conferma che il Milan aveva provato a farlo suo ed era stato a un passo dai rossoneri: "Sono stato molto vicino al Milan. Alla Roma? No, solo finché c'era Massara, che poi è andato al Milan e mi ha cercato. Ho parlato anche con Paratici dopo il ko di Chiellini, ma il mio club attuale non ha voluto cedermi e io sono felice qui".