SHARE

Amarcord Inter, Ronaldo: "5 maggio colpa di Cuper, non riuscivo ad andare avanti. Conte? Vedo grande entusiasmo..."

L'ex attaccante brasiliano ricorda la sua esperienza nerazzurra


|

Intervenuto in collegamento video al Festival dello Sport, Luis Nazario da Lima, o semplicemente Ronaldo, si è così espresso sul suo passato all'Inter e le sue speranze relative al futuro nerazzurro: “La mia Inter era una grandissima squadra, fatta di campioni. Vieri, Seedorf e tanti altri grandi giocatori. Peccato per l'infortunio al tendine rotuleo, mi resi subito conto che il ginocchio aveva ceduto, fu un qualcosa di mai visto prima nel calcio. Penso tante volte al 5 maggio, penso che Cuper avesse sbagliato la formazione titolare, è stata una delle più grandi delusioni della mia vita. Mai avrei voluto lasciare l'Inter, lì sentivo di essere come a casa mia. Non mi era mai successo di presentarmi dal presidente per chiedere l'esonero dell'allenatore, arrivai a un punto in cui con Cuper non riuscivo più ad andare avanti. L'Inter di Conte? Vedo grande entusiasmo, speriamo possa vincere qualcosa".