SHARE

Inter, Conte: "Ecco come sta Sanchez". Poi su Lukaku e Lazaro, e avverte: "7 partite, testeremo tutti"

conferenza stampa del tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida con l'Udinese


|

NEL CUORE DEI TIFOSI DELL'INTER - “Sicuramente devo essere onesto e dire che mi fa piacere. Ho sempre detto in passato che io sono questo nel bene e nel male. Do tutto me stesso quando inizio a lavorare per un club, entro totalmente nel club e nella sua storia e cerco di trasferirlo ai calciatori”.

SANCHEZ - “Ha dimostrato in passato di avere grandi qualità. In passato ha vinto, ha giocato in club importanti. È forte, ha qualità, deve riannodare il filo che ha perso negli ultimi due anni, allo United non ha dimostrato il suo valore. Deve essere portato al suo livello. Ho trovato grande disponibilità e voglia di allenarsi, deve entrare nella nostra idea di gioco, ha iniziato a capire l’intensità e alcune situazioni di gioco. Quando sarà pronto dci darà una grossa mano”.

LUKAKU - “È entrato nel pianeta Inter nel migliore dei modi. Con il sorriso, con grande disponibilità. Il resto del gruppo ha capito e lo ha accolto alla grande. Ha doti umane, è buono, si mette a disposizione. Non deve fare per forza gol, è altruista, pensa al bene della squadra. È importante, in rosa un giocatore con le sue caratteristiche è Lautaro. Può giocare sia come prima che come seconda punta. La sua condizione sta migliorando, ha capito cosa voglio da lui e cosa rappresenta per la squadra. Ci auguriamo che possa fare tanti gol. Li ha sempre fatti, non vedo perché non li debba fare all’Inter. Deve fare il bene dell’Inter, poi vedremo quanti gol avrà fatto”.

LAZARO - “L’infortunio non mi ha dato la possibilità di vedere Lazaro in partite di un certo livello. Contento che sia andato in Nazionale e che abbia giocato due partite. Contiamo tanto su di lui. Ha l’uno contro uno nelle sue corde, ha buona resistenza. Lo dovrò testare in una partita ufficiale, lui sta lavorando, viene da un campionato meno tattico e sta entrando nell’idea di calcio".

TURNOVER IN ARRIVO? - "L’Inter ha le idee chiare, mercato con chiarezza. Sono arrivati e andati via giocatori importanti. Ora 7 partite, dovremo testare tutti i giocatori della rosa e capire se hanno tutti raggiunto un livello ottimale”.

SKRINIAR E L'EVOLUZIONE NELLA DIFESA A 3 - “Penso che dipenda da cosa l’allenatore chiede. Voglio che partecipino alla manovra, devono determinare delle giocate. Non solo difensore, ma voglio uno step in più. Devono essere i primi registi della squadra. Non voglio che si appoggino solo a Brozovic, gli chiedo di prendere l’iniziativa. Se dovessero sbagliare, mi prendo io la colpa”.