SHARE

Semplici: "Spal, salvezza meritata. Lazzari può giocare a 4 dietro, Meret sarà il portiere dell'Italia"

A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Leonardo Semplici, allenatore della Spal


|

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Leonardo Semplici, allenatore della Spal. Si è parlato di Spal-Napoli, di Lazzari e di Meret.

“I ragazzi hanno meritato la salvezza, abbiamo battuto squadre di rango. Il risultato è la testimonianza del nostro lavoro. Napoli? Domenica affronteremo una squadra diversa da noi in tutto ma, com’è giusto che sia, non abbiamo niente da perdere e giocheremo con la testa libera. Domenica per noi sarà una festa, il nostro pubblico si contraddistingue per serietà e rispetto per gli avversari, ci ha regalato grandi soddisfazioni. I tifosi ci hanno sempre sostenuto anche nei momenti difficili, giusto ripagarli.

Lazzari? Può giocare come esterno di difesa in una linea a 4. Negli ultimi anni si è specializzato con il nostro modulo ma con un allenatore come Ancelotti e con un po’ di lavoro potrebbe fare bene. Napoli di Sarri o Ancelotti? Ognuno ha la sua mentalità, l’anno scorso ci si distingueva per il gioco, forse quest’anno si è perso qualcosa sotto quest’aspetto ma si è guadagnato in maturità. Senza dubbio sono due Napoli di grande valore con due grandi allenatori.

Un giocatore del Napoli che mi piacerebbe allenare? Tutti, sono dei grandi calciatori. Meret? Lo considero come un altro figlio, farà il portiere della Nazionale, gli auguro il meglio. Purtroppo è stato sfortunato con gli infortuni ma è un prospetto unico. Resto alla Spal? In questo momento pensiamo a festeggiare, poi si vedrà”.

Gonfialarete