SHARE

Bologna, presentati Lyanco ed Edera: "Qui grazie a Mihajlovic"

La conferenza stampa di presentazione dei due rossoblu


|

Conferenza stampa di presentazione in casa Bologna per Lyanco ed Edera. Il primo a parlare è il difensore brasiliano: "Prima facevo più giocate azzardate, ma a Torino con Mihajlovic ho imparato che prima devo fare il difensore. Voglio giocare come so e sto imparando molto con il mister. Prima della gara con l’Inter ci siamo dati la carica nello spogliatoio. Ci siamo allenati bene, preparati bene. Siamo contenti per la vittoria ma stiamo già pensando al Genoa".

Purtroppo però è arrivato un infortunio: "Ho passato un anno difficile per via dell’infortunio. Sono tornato sempre allenandomi bene, sempre dando il massimo. Questo nuovo infortunio non mi abbatte: in fondo fa parte del mestiere del calciatore. Mi spiace ma farò di tutto per recuperare quanto prima".

Caratteristiche tecniche: "Fino ai 15 anni ero centrocampista nel Botafogo, poi un mio compagno difensore era squalificato e il mister mi ha messo lì e ho fatto anche un gol di testa. Dopo la partita ho firmato il contratto, ma giocando da difensore".

Tocca poi a Simone Edera: "La partita di domenica contro l'Inter ci ha dato qualche consapevolezza in più. Ma dobbiamo continuare a fare bene, dobbiamo vincere con il Genoa avendo la stessa mentalità di San Siro".

Sul ruolo: "Mi piace fare l'ala nel 4-3-3, ma con Mazzarri ho imparato a giocare anche in modo diverso. È importante imparare a giocare più ruoli oggi. Darò il massimo in questi sei mesi".

Elogi per Mihajlovic: "Ho trovato un ambiente molto positivo dopo il cambio di allenatore. Siamo andati a giocare a Milano con un grande entusiasmo grazie al mister. Lui è uno diretto, se sbagli te lo dice in faccia. È una dote che mi piace molto e spero di imparare molto in questi 6 mesi".