SHARE

Hamsik: "Io in panchina, decisione di Ancelotti. Napoli, impariamo dalle sconfitte"

IL CAPITANO AZZURRO ANALIZZA IL MOMENTO DELLA SQUADRA, REDUCE DAL KO DI GENOVA


|

Una sconfitta pesante, peraltro vissuta senza il proprio capitano in campo. AMarassi contro la Sampdoria Marek Hamsik non c'era, a vantaggio di Diawara, e lo slovacco sul suo sito ufficiale ora torna a parlare analizzando il tema e il momento degli azzurri.

"Andare in panchina è stata una decisione di mister Ancelotti. Prima della gara mi ha chiamato, dicendomi che avrebbe apportato alcune modifiche alla formazione. Di lì, mi sono trovato tra i sostituti.

A Genoa è stata la nostra prima sconfitta. Dopotutto, non è sempre possibile rimontare uno svantaggio. Abbiamo giocato tre volte, e rimontato due. Adesso abbiamo fallito: impareremo e miglioreremo il nostro approccio alla partita.

In Champions League abbiamo pescato un girone duro. PSG, Liverpool e Stella Rossa sono avversarie di un certo livello. Il tifo sarà molto caldo, ma saranno anche partite belle da giocare.

La Nazionale? Adesso affronteremo Danimarca ed Ucraina. Sarebbe bello partire con una vittoria in questa Nations League. A Leopoli sarà un duello insolito, visto che si giocherà senza spettatori. So che ho raggiunto 105 presenze con la maglia della Slovacchia. Mi piacerebbe giocare entrambe le gare e raggiungere il primato di Karhan”.