Tra acciacchi e dubbi sul futuro, per l’Higuain bianconero è il tempo dei dubbi e dell’incertezza: un blocco sia fisico che mentale che proietta lunghe ombre sul suo presente e sul suo futuro alla Juventus, tra risentimento alla coscia e il mercato.

Higuain, il futuro è un'incognita

A fare il punto sulle condizioni dell’argentino, che ieri si è fermato in allenamento, è Tuttosport: il Pipita ha interrotto la seduta, per lui i primi approfondimenti hanno escluso lesioni ma la sfida con il Milan in Coppa Italia, anche alla luce dell’anticipo di un giorno, resta in dubbio. Il vero nodo riguarda però il futuro: a poterlo tenere alla Juventus sono le ambizioni e l’entità dell’ingaggio, proibitivo per un club come il River Plate, che resta la suggestione principale: Higuain al ritorno nel club che lo ha lanciato pensa eccome, ma il padre Jorge e il fratello e manager Nicolas hanno confermato l’intenzione del numero 21 bianconero di rispettata il contratto con i bianconeri.

Sarri lo vuole motivato

Tra infortunio e interrogativi su dove sarà il prossimo capitolo della sua carriera, il futuro immediato e a lungo termine del Pipita è insomma più che mai nebuloso: nel frattempo Sarri ha provato a motivarlo, consapevole dell’importanza che le energie nervose di Higuain non calino. Anche lui sarà una carta importante nella volata scudetto: il futuro può attendere.