Intervistato da "Tuttosport", il centrocampista dell'Atalanta Remo Freuler ha parlato dell'emergenza Coronavirus che ha colpito Bergamo e dell'ormai imminente nuovo inizio della stagione nerazzurra.

Freuler: "Champions? Possiamo passare il turno"

"Ho passato il periodo peggiore stando attento a non uscire e seguendo le indicazioni che ci venivano date, è stata dura ma adesso proviamo a guardare avanti. Mia moglie Kristina è partita per Zurigo pochi giorni prima della gara di Valencia, il programma era che venisse a vedere la sfida del Mestalla con suo fratello ma in quei giorni hanno bloccato i confini e siamo stati costretti a rimanere lontani per un mese e mezzo. Lei a Zurigo e io chiuso a Zingonia. Quell'immagine con i carri dell'esercito che portavano via da Bergamo così tante bare mi rimarrà dentro per sempre, penso ai loro cari e al fatto che non hanno potuto nemmeno salutarli con un funerale: terribile".

"Vogliamo vincere e giocare per l'Atalanta ma anche per tutta la gente di Bergamo, qui si è sofferto molto e i primi casi hanno subito evidenziato una situazione complicatissima. Sono convinto che si possa fare qualcosa di grande, penso ad esempio alla Champions League: possiamo fare bene e passare il turno. Se ci sono i tifosi è più facile stare concentrati, la spinta che ti danno è enorme e per questo io spero che presto si possa tornare a giocare con la gente allo stadio. Sarebbe bellissimo per tutti". 

Remo Freuler
(Getty)