Florian Thauvin piace molto in Italia e non è un mistero. Seguito dall'Atalanta e apprezzatissimo dal Milan, che da tempo flirta con il nazionale francese, individuato come eventuale sostituto di Calhanoglu, qualora partisse il turco.

Il sasso lanciato da Maldini

E' un Milan nuovo quello attuale, che non vuole appunto farsi cogliere impreparato dalla possibile partenza del suo numero 10, per il quale le trattative per il rinnovo vanno per le lunghe. In cima alla lista di Maldini c'è il nome di Florian Thauvin dell'Olympique Marsiglia, e il dirigente rossonero era uscito alle scoperto parlandone apertamente a Telefoot.

Marsiglia, risposta piccata

Non si è fatta attendere, sempre a Telefoot, la risposta del club francese, tramite le parole del Chief Football Officer Pablo Longoria, duro proprio con lo stesso Paolo Maldini:

"Stiamo lavorando per il rinnovo, abbiamo parlato con il suo agente ma è difficile. Le parole di Maldini poi hanno complicato la situazione. Non le abbiamo trovate molto rispettose. Non voglio fare polemica con Maldini e con il Milan, che sta facendo un buon lavoro, ma non ho trovato le sue parole rispettose visto che Thauvin ha un contratto con noi“.

Paolo Maldini (Getty)
Paolo Maldini (Getty)