Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, Umberto Calcagno, presidente AIC, ha spiegato quelle che sono le criticità permanenti del calcio italiano in vista della ripartenza dopo l'emergenza Coronavirus. Fra i temi trattati anche i passi scelti dalle istituzioni per ripartire per step.

Calcagno: "Ripartire dalla Coppa Italia è buon senso"

Questi i passaggi più interessanti: "Il protocollo è una delle criticità che resta. Auspichiamo che le condizioni del nostro paese migliorino assieme al protocollo. Quando si parla di orari pomeridiani, il nostro intervento è stato per evitare problemi di questa natura. Giocare a orari serali è stato un primo passo importante. Iniziare dalla Coppa Italia è una soluzione di buon senso, permette una fase di rodaggio per tante squadre. Poi è una bella competizione con squadre importanti. Probabile che le prime partite, sulla voglia di riprendere, siano partite con intensità differente. Molte squadre hanno ragazzi abituati a giocare ogni 3 giorni. Ci sarà chi è abituato a giocare ogni 3 giorni e chi no".