Al termine della gara tra Sampdoria e Roma, vinta dai giallorossi grazie a un gol di Mkhitaryan, José Mourinho ha parlato ai microfoni di DAZN. Il tecnico portoghese ha commentato il match e ha parlato anche della sfida con il Bodø/Glimt; di seguito le parole di Mourinho dopo Sampdoria-Roma.

Le parole di Mourinho dopo Sampdoria-Roma

Le parole di Mourinho dopo Sampdoria-Roma: "Partita difficile, difficile giocare qui, le squadre di Giampaolo hanno sempre una buona organizzazione. La cultura a Roma è che se vinci il derby vai in paradiso, se lo perdi vai all'inferno, ma siamo rimasti con i piedi per terra e abbiamo capito l'importanza dei punti. Nel secondo tempo abbiamo gestito molto bene, ma se avessimo fatto il secondo gol avremmo chiuso prima la partita".

Le parole di Mourinho dopo Sampdoria-Roma (Getty Images)
Le parole di Mourinho dopo Sampdoria-Roma (Getty Images)

Sulle polemiche in conferenza

Sulle polemiche in conferenza: "A Roma invece che parlare del ragazzino Zalewski che sta giocando, o di Bove, si parla sempre di quello che è negativo, di chi non gioca. È dura".

Su Mkhitaryan

Su Mkhitaryan: "Sta facendo una grande stagione: lo voglio qui, lui vuole restare. Tiago Pinto e la società vogliono che resti: Mino Raiola è uno che è innamorato dei suoi giocatori e se Mkhitaryan dice che vuole restare Mino lo farà restare".

Sul Bodø/Glimt

Sul Bodø/Glimt: "Il primo pensiero è stato che quando arrivi ai quarti di finale, e io ho avuto la fortuna di arrivarci diverse volte, tutte le squadre pensano che possono vincere il trofeo. Noi dobbiamo rispettarli: hanno fatto una cosa storica a Bodo, positivamente per loro e negativamente per noi. Sarà una partita difficile".