Ieri il messaggio nella lotta al razzismo, oggi le accuse pesantissime. Ore difficili per Maxi Lopez, il centravanti ritornato in Italia e di proprietà del Crotone che, in un momento storico delicato come la morte di George Floyd a Minneapolis e durante le agitazioni sociali che stanno spaccando l'America, ha ricevuto un'accusa pesantissima da uno suo ex avversario in campo.

Si tratta di Marcelo Benevenuto, brasiliano difensore del Botafogo, che ha raccontato un episodio risalente all'avventura di Maxi Lopez con il Vasco da Gama. Queste le sue parole a radiomitre.cienradios.com: Mi diceva negro di m…. E’ il giocatore più stupido con cui ho giocato. Non gli ho fatto nulla durante la partita e non ne ho parlato con nessuno. Ho mantenuto il controllo, ma quando sono tornato a casa, mi sono seduto e ho pensato: ‘Se giocheremo di nuovo contro Vasco, verrò espulso’“.